Giorgia Meloni ha scelto: “il” e non “la” presidente del Consiglio

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Giorgia Meloni ha scelto. Non ‘la’ presidente del Consiglio dei Ministri ma ‘il’. E, quindi, neanche presidenta o presidentessa. La decisione formale avviene tramite una delle prime note della (anzi del) leader di Fratelli d’Italia come premier dove è stato usato l’articolo maschile e non quello femminile.

Ma cosa dice la Crusca?

Nonostante la scelta della Meloni, secondo l’Accademia della Crusca, come riportato su Adnkronos, la definizione migliore è ‘la presidente’.

“I titoli al femminile – ha spiegato il presidente Claudio Marazzini – sono legittimi sempre, e quindi è giusto dire ‘la’ presidente (eviterei la presidentessa), ‘la’ premier (ma se possibile eviterei l’inutile forestierismo), ‘la’ prima ministra. Chi usa questi femminili accetta un processo storico ormai ben avviato”.

“Chi invece preferisce le forme tradizionali maschili ha comunque diritto di farlo, secondo l’opzione che fu a suo tempo di Giorgio Napolitano (che preferiva ‘il presidente della Camera’ anche se era una donna, Laura Boldrini), e come la stessa presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che scelse il maschile non marcato”.

“Chi vuole interpretate il maschile non marcato come un errore di grammatica, commette un eccesso – ha proseguito il presidente della Crusca – Si tratta solo di una preferenza linguistica, magari ormai minoritaria, dettata dall’appartenenza anagrafica a una diversa generazione, o dettata da una cosciente scelta ideologica (una scelta che, di per sé, non vedo come possa essere messa sotto accusa quale fosse un errore grammaticale)”.

LEGGI ANCHE: Giorgia Meloni, chi sono le sei ministre donne.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Negli ultimi giorni, l’Italia ha registrato un aumento significativo dei casi di Covid-19, sorprendentemente collegato ai concerti di Taylor Swift tenutisi il 13 e 14 luglio 2024 allo Stadio San Siro di Milano. L’evento ha attirato oltre 130.000 fan da tutta Europa, creando una situazione che molti esperti di salute pubblica avevano previsto potesse comportare […]