Fentanyl: cos’è, perché è pericolosa e come sta arrivando in Italia?

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il Fentanyl è la nuova droga sintetica che spaventa l’Italia. Cos’è questa nuova tipologia di droga che sta mietendo milioni di vittime negli USA? Perchè è così pericoloso? Ora l’allarme arriva anche in Italia.

Cos’è il Fentanyl?

Si parla tanto di Fentanyl, ma cos’è? Si tratta di un oppioide analgesico, utilizzato come farmaco per la terapia del dolore, ma che negli ultimi anni è diventato una delle sostanze più diffuse nel mercato illegale degli stupefacenti. Nelle scorse settimane il Sistema nazionale di allerta rapida per le droghe ha attivato il Piano nazionale di prevenzione contro l’uso improprio di Fentanyl, dopo il ritrovamento della sostanza in una dose di eroina sequestrata nella zona di Perugia. Un episodio che ha fatto scattare l’allarme, poiché dimostra come il Fentanyl stia arrivando anche nel nostro Paese.

Gli effetti pericolosi del Fentanyl

Ma cos’è esattamente il Fentanyl e perché fa così paura? Si tratta di un oppioide sintetico fino a 100 volte più potente della morfina e fino a 50 volte più potente dell’eroina. Viene utilizzato come farmaco per lenire dolori molto forti, ad esempio quelli dei malati terminali di cancro. Tuttavia, quando assunto illegalmente come droga, può portare facilmente a overdose letali. Bastano infatti appena 2-3 milligrammi per causare depressione respiratoria e soffocamento. Per questo motivo il Fentanyl è considerato molto più rischioso di altre sostanze stupefacenti. Inoltre, essendo disponibile sia in forma farmaceutica che prodotto illegalmente, risulta più facile da reperire.

L’allarme negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti il Fentanyl ha causato quasi 1 milione di morti per overdose tra la fine degli anni ’90 e il 2022. Si stima che ogni settimana circa 1500 persone perdano la vita per colpa di questa droga killer. Nel 2021 i decessi da oppioidi sintetici sono stati oltre 67.000, una vera e propria strage. Anche in Italia, negli ultimi anni sono stati sequestrati piccoli quantitativi di Fentanyl, che però dimostrano come la sostanza stia penetrando nel nostro Paese, probabilmente importata dalla criminalità organizzata. L’allarme delle autorità è quindi altissimo, per evitare che anche da noi scoppi un’emergenza sanitaria simile a quella americana.

Il Fentanyl: cos’è e come agisce questa potente droga

Il Fentanyl è un oppioide sintetico, appartiene quindi alla stessa famiglia dell’eroina e della morfina, anche se i suoi effetti sono di gran lunga superiori. Viene utilizzato principalmente per lenire dolori molto forti e prolungati, ad esempio quelli dei malati terminali di cancro. La sostanza agisce su alcuni recettori del cervello chiamati recettori oppioidi. In questo modo riesce a ridurre la trasmissione degli impulsi nervosi del dolore, provocando anche sensazioni di euforia e rilassamento. È proprio questo effetto a creare fortissima dipendenza se il Fentanyl viene assunto per uso ricreativo come droga. In campo medico può essere somministrato in varie forme: compresse, cerotti transdermici, spray nasali, forme iniettabili. Lo scopo è rilasciare lentamente il principio attivo nell’organismo, per un effetto costante nel tempo. Nella sua versione illegale invece può trovarsi sotto forma di polvere, pillola o liquido da iniettare.

Cosa provoca il Fentanyl

I pericoli di questa droga sono elevatissimi. Oltre alla rapidissima dipendenza, il Fentanyl provoca effetti collaterali come nausea, vomito, sonnolenza, rallentamento respiratorio. In poco tempo può sopprimere del tutto la capacità di respirare autonomamente, portando al coma e alla morte per soffocamento. Spesso questi giovani assumono la droga senza rendersi conto di cosa si tratti realmente, poiché viene tagliata ed mischiata con altre sostanze stupefacenti come eroina, cocaina e metanfetamine. In questo modo diventa ancora più letale.

Cresce l’allarme in Italia: il piano nazionale di prevenzione

Dopo il primo ritrovamento di Fentanyl in una partita di eroina sequestrata in Umbria, l’allerta in Italia è immediatamente cresciuta. Anche se i sequestri finora sono stati limitati, è chiaro che le organizzazioni criminali stanno cercando di introdurre il Fentanyl nel nostro Paese. Il rischio è che in breve tempo possa scoppiare un’emergenza simile a quella americana, mettendo a rischio soprattutto gli adolescenti.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

L’attesa è terminata. Oggi, lunedì 10 giugno alle 11.22, è venuta al mondo Nicole, figlia del nostro giornalista Gaetano Ferraro e di sua moglie Carmen. La piccola pesa 3,3 chili ed è lunga 49 centimetri. Nicole sta benissimo e anche la mamma e il papà, che sono felicissimi di poterla finalmente stringere tra le braccia. […]