Fabio Fazio su Berlusconi: “Amato o odiato, ha cambiato l’Italia”

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Fabio Fazio ha atteso i funerali di Stato prima di parlare del leader di Forza Italia e dunque deve aver meditato ogni parola. Scopriamo, di seguito, cosa ha detto del Cavaliere.

Fabio Fazio parla di Silvio Berlusconi dopo il suo funerale

Fabio Fazio, in procinto di iniziare una nuova avventura su Discovery, ha tracciato un quadro chiaro di ciò che Silvio Berlusconi abbia rappresentato per l’Italia mostrando sia i lati scuri che quelli chiari della sua vita legata, inevitabilmente, a quella della della Nazione.

Fabio Fazio e Silvio Berlusconi
Fabio Fazio e Silvio Berlusconi

Fazio: “Nessuna azione di Berlusconi indiscutibile”

“Non c’è una sua azione o un suo comportamento pubblico o privato che si sia potuto definire indiscutibile. Sarà solo il tempo l’unico giudice inappellabile” ha detto Fabio Fazio nel suo lungo intervento sull’ultimo numero del settimanale Oggi, dedicato a Silvio Berlusconi le cui ceneri sono state portate nella tomba di famiglia a Villa San Martino.

“Amato o odiato, Berlusconi ha segnato il destino dell’Italia”

“È stato divisivo sempre, amato e osannato tanto da tanti, non da tutti”, ha proseguito Fazio puntualizzando che “nel bene e nel male ha connotato la vita del Paese per quarant’anni” ed è innegabile il fatto che ci sia un prima e un dopo di lui.

Berlusconi da Fazio
Berlusconi da Fazio

” La rivoluzione di Berlusconi tra luci e ombre”

L’ex giornalista Rai ha dato però merito al fondatore di Mediaset di aver rivoluzionato la storia della televisione e della comunicazione politica nel nostro Paese. Ripercorrendo le “rivoluzioni” fatte da Silvio Berlusconi, Fazio ha sottolineato che la sua è stata la storia prima di un imprenditore e poi di un politico il cui operato è stato segnato da “luci e ombre”.

“La morte di Berlusconi segna la fine di un’era”

Quanto alla nascita della tv commerciale, fa notare Fazio “è stata vista sin dall’inizio con preoccupazione da una parte e con entusiasmo dall’altra nel momento in cui veniva a rompere il monopolio della tv pubblica portando quella che appariva come una ventata di modernità”. La morte del presidente di Mediaset, per Fazio, ha segnato la fine di un’era e ora il futuro è tutto da scrivere.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

L’eurodeputata maltese Roberta Metsola è stata rieletta oggi, martedì 16 luglio, alla presidenza del Parlamento europeo. La votazione, avvenuta a scrutinio segreto a Strasburgo, ha visto Metsola ottenere un’ampia maggioranza con 562 voti a favore su un totale di 699 votanti, un risultato ampiamente previsto, grazie al sostegno dei popolari, dei socialisti e dei liberali. […]