Donna ricoperta di cioccolata: questo il dessert per gli ospiti dell’hotel

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Un evento insolito ha scosso il giorno di Ferragosto l’atmosfera dell’Hotel Voi Colonna a Golfo Aranci, in Sardegna. Mentre i turisti si godevano un buffet di dolci a bordo piscina, una scena inusuale ha attirato l’attenzione di un ospite milanese in vacanza con la sua figlia adolescente. Lo racconta FanPage.

Il Corpo Ricoperto di Cioccolato

La scena in questione ritraeva una ragazza in costume da bagno, stesa sul tavolo accanto ai pasticcini, con il corpo ricoperto di cioccolato. L’immagine, fortemente controversa, è stata catturata dalla telecamera e successivamente pubblicata dal turista sul suo profilo Linkedin.

L’Accusa di Strumentalizzazione del Corpo Femminile

Nel suo post, il manager milanese ha apertamente criticato quello che ha definito “corpo femminile come oggetto“. Ha diretto le sue critiche sia verso la catena Voi Hotels che verso il gruppo Alpitour, a cui l’hotel è affiliato. Ha espresso il suo sgomento riguardo alla rappresentazione del corpo femminile e ha sollevato delle domande sulla coerenza con i valori promossi dalla catena alberghiera.

Il Confronto con Voi Hotels e la Replica

Dopo aver manifestato il suo disappunto, il turista ha ricevuto una spiegazione secondo cui la donna sul tavolo era una “statua di cioccolato“. Tuttavia, il turista ha continuato a interrogarsi su come una catena alberghiera che si impegna a promuovere tradizione e innovazione possa consentire tali rappresentazioni, equiparando il corpo di una donna a un oggetto, al fine di soddisfare un pubblico malizioso.

Reazioni e Riflessioni: Una Figlia Sconcertata

Anche la figlia adolescente del turista, 14 anni, ha commentato l’immagine con sgomento: “papà che schifo, questo non è un paese dove potersi realizzare”. Questa reazione sottolinea come situazioni simili possano avere un impatto sulla percezione delle giovani generazioni.

La Risposta di Voi Hotels

La controversia ha rapidamente raggiunto i social media, scatenando un dibattito acceso. In risposta, Voi Hotels ha pubblicato un messaggio su Linkedin: “Desideriamo, prima di tutto, porgere a lei, alla sua famiglia e in particolare a sua figlia, nonché ai nostri clienti, le più sincere scuse a nome di tutto il management Voihotels. Ci rammarichiamo profondamente per l’incidente verificatosi e desideriamo ribadire con fermezza che non abbiamo mai avuto alcuna intenzione di rappresentare valori diversi da quelli che abbracciamo. Continueremo a lavorare incessantemente affinché situazioni come queste non si ripetano in futuro, perseguendo il massimo impegno nella forma e nella sostanza. Stiamo intraprendendo azioni immediate per affrontare questo episodio in modo costruttivo e per garantire che in futuro nessun cliente debba sentirsi offeso in alcun modo”.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

“Condanniamo con forza i ripetuti episodi di stalking e violenza verbale, palesemente diffamatori, che sono stati perpetrati in questi giorni dal cantante Morgan ai danni dell’ex compagna Angelica Schiatti, alla quale esprimiamo vicinanza e solidarietà”. Lo ha detto la presidente del Movimento Italiano per la Gentilezza, Natalia Re, commentando la notizia degli atti diffamatori che […]