Insalata horror: trova un dito umano nel piatto e lo mangia accidentalmente

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Una donna ha fatto causa alla popolare catena di ristoranti di insalate Chopt Creative Salad Co. dopo aver trovato un dito umano nella sua insalata, consumandone accidentalmente un pezzo.

Il dito finisce nell’insalata per un incidente

L’incidente è avvenuto lo scorso 7 aprile in un ristorante Chopt a Mount Kisco, nello stato di New York. Stando a quanto riportato dai giornali americani, una manager del locale si sarebbe tagliata accidentalmente la punta di un dito mentre puliva della rucola. Invece di buttare l’intera confezione, l’avrebbe lasciata sulla linea di preparazione che è stata utilizzata per preparare l’insalata ordinata dalla cliente Allison Cozzi.

La cliente mangia parte del dito e fa causa

Mentre la signora Cozzi mangiava la sua insalata, si è accorta che stava masticando quella che sembrava essere parte di un dito umano. Inorridita e disgustata, ha sporto denuncia contro la celebre catena di insalaterie, molto nota negli Stati Uniti. Nella denuncia depositata presso la Corte Suprema della Contea di Westchester, nello stato di New York, la donna sostiene di aver sofferto molto per l’incidente con attacchi di panico, emicranie, nausea, vertigini e dolori diffusi. Ora la vittima chiede un risarcimento danni di ammontare non specificato.

La catena nella bufera

La catena Chopt Creative Salad Co. conta circa 70 ristoranti solo nell’area di New York ed è una delle più famose degli Stati Uniti per insalate fresche e personalizzabili. Dopo la denuncia, sta ricevendo numerose lamentele e richieste di chiarimento da parte di clienti preoccupati e disgustati per l’accaduto. L’incidente solleva seri dubbi sull’igiene e la sicurezza alimentare della catena, soprattutto perché pare che la manager ferita abbia continuato a lavorare senza interrompere la preparazione, consentendo così che l’ingrediente decisamente anomalo finisse nel piatto della cliente. Cozzi chiede un risarcimento pecuniario non meglio specificato. Chopt al momento non ha risposto alle varie richieste di commento da parte dei giornali americani. Nel frattempo la Chopt Creative Salad Co., che solo nell’area di New York conta una settantina di ristoranti, è stata subissata di lamentele richieste di chiarimento della clientela.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria