La lite nel “Gruppo Genitori” su WhatsApp finisce in rissa davanti la scuola: 7 mamme denunciate

di Gaetano Ferraro


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Una discussione nata in una chat tra mamme è degenerata in una violenta rissa davanti a un asilo di Scampia, sotto gli occhi atterriti dei bambini. Sette donne, dopo gli insulti online, se le sono date di santa ragione incuranti della presenza dei piccoli. Per questo motivo, i carabinieri della stazione di Scampia, grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza di un negozio, sono riusciti a identificare e denunciare le sette mamme protagoniste della zuffa, accusate di rissa.

La discussione su Whatsapp

Tutto sarebbe iniziato da una discussione nata nella chat WhatsApp del gruppo delle mamme degli alunni di una scuola materna di Scampia. In questa chat vengono organizzati i turni per la partecipazione settimanale di due genitori alle attività scolastiche, per seguire i propri figli. Improvvisamente una mamma, senza consultare nessuno, avrebbe deciso di modificare arbitrariamente il giorno della sua visita, scatenando le proteste delle altre mamme.

Dalla chat alla strada il passo è breve

Ne è nato un violento litigio online, con insulti e accuse reciproche. Il giorno successivo, davanti ai cancelli della scuola, la discussione virtuale si è trasformata in una rissa vera e propria. Due mamme hanno iniziato a picchiarsi e ben presto sono state raggiunte e supportate da altre cinque donne, che si sono affrontate con calci, schiaffi, spintoni e graffi sotto gli occhi terrorizzati dei bambini.

Sette mamme denunciate

I carabinieri della stazione di Scampia, la cui caserma si trova proprio di fronte all’asilo, sono intervenuti, ma le donne si sono disperse. E’ stato grazie alle telecamere di sicurezza di un negozio nelle vicinanze, che hanno ripreso tutta la scena, che gli investigatori sono riusciti a identificare le sette mamme protagoniste della rissa. Si tratta di giovani donne tra i 25 e i 35 anni, residenti nel quartiere, alcune delle quali con precedenti penali. Le donne sono state convocate in caserma e dopo gli opportuni accertamenti tutte e sette sono state denunciate per rissa aggravata.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria