Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

I rimedi naturali più efficaci per smettere di russare

Salute - 11 settembre 2017

Non riuscite a riposare bene la notte per via della roncopatia? Ecco alcuni dei rimedi naturali più efficaci per smettere di russare e far dormire bene anche il proprio partner.

Molte persone russano durante la notte: è uno dei malesseri più comuni legati al sonno, anche per chi deve condividere il letto con chi è affetto da roncopatia cronica. Si tratta di un problema molto diffuso e può essere legato a tantissimi fattori diversi; spesso si rivela un disturbo cronico con cui bisogna convivere. Ecco perché oggi vogliamo fare il punto della situazione sui rimedi naturali più efficaci per smettere di russare e riposare meglio.

Rimedi naturali contro la roncopatia

Molto spesso chi ne soffre prova un certo imbarazzo ad affrontare l’argomento, ma sappiate che esistono diversi rimedi naturali per smettere di russare: in ogni caso è bene consultare il proprio medico curante, quantomeno per risalire alla cause per cui russate.

Seguire uno stile di vita sano è il primo passo per dormire meglio ed evitare di russare: non è un caso che la roncopatia abbia una forte relazione con il sovrappeso! I soggetti obesi molto spesso soffrono di diverse malattie del sonno connesse alla respirazione e uno stile di vita salutare a base di sport e sana alimentazione può sicuramente combattere anche il problema del russamento cronico.

Molto spesso chi russa dorme poco e male e dopo qualche tempo può decidere di ricorrere a tranquillanti e sonniferi. Anche se è vero che con questi farmaci si è in grado di addormentarsi più velocemente, non sempre sono in grado di ridurre i decibel del vostro russare e non hanno nessuna influenza sulle cause.

Tra i rimedi  naturali più noti per dormire ci sono la camomilla oppure il latte caldo e miele. Bisogna poi bere tanto per idratare l’organismo: in questo modo ne beneficia la nostra salute e di conseguenza anche il nostro riposo, evitando però di bere alcolici di sera e nelle quattro ore precedenti al momento in cui andate a dormire.

Anche a cena bisogna fare attenzione a cosa si mangia: è bene non cenare troppo tardi e consumare un pasto leggero e facilmente digeribile per evitare che lo stomaco sia impegnato in una lunga digestione che potrebbe ostacolare sonno e respirazione.

E infine il rimedio naturale più vecchio di tutti: chi russa dovrebbe dormire in posizione laterale, ovvero sdraiandosi su un fianco. Dormendo a pancia in su, quindi in posizione supina, il rilassamento del palato molle tende invece a scatenare questo disturbo.

 

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA