Macchie solari sul viso: come eliminarle con il laser

Bellezza - 5 giugno 2012 Vedi anche: Chirurgia estetica, Cura della pelle, Macchie pelle

Le macchie solari possono essere trattate con peeling chimico, microdermoabrasione o laser. Prima di trattare le macchie scure del viso è necessario eseguire una diagnosi che ne definisca la struttura e ne prescriva la cura. I trattamenti laser Q switch permettono una rimozione delle macchie, una rinascita della pelle e la stimolazione di nuovo collagene. Ecco i costi e i benefici del laser.

Le macchie solari sono il risultato di un lungo periodo di esposizione al sole e ai raggi ultravioletti (UV). Questo tipo di macchie brune, infatti, compare sulle zone del corpo più esposte al sole come, appunto, sul viso, sulle mani e sulle braccia.

Anche se innocue, le macchie solari sono antiestetiche e spesso sono accompagnate da altri tipi di danni provocati dal sole come pelle ruvida e rughe.

Combattere le macchie solari scure della pelle

La prevenzione è il modo migliore per combattere le macchie solari e, in generale, i danni causati dal sole sulla pelle. Applicare una protezione solare ogni giorno, in particolare sul viso e le mani, è un buon modo per evitare i danni del sole. Chi ama le attività all’aria aperta come il nuoto, le escursioni a piedi, le passeggiate al mare o ama sciare, dovrebbe utilizzare sempre una protezione solare contro i raggi UVA e UVB e riapplicarla, se necessario, secondo le istruzioni del prodotto. Il nuoto e il contatto prolungato con l’acqua possono, infatti, lavare via i prodotti solari convenzionali non resistenti all’acqua.

Anche evitare l’eccessiva esposizione al sole è un buon modo per evitare i danni causati dal sole. Troppa esposizione al sole e altre fonti di radiazioni UV aumentano il rischio di contrarre il cancro della pelle.

L’esposizione ai raggi UV, inoltre, può anche accelerare l’invecchiamento naturale della pelle, attaccando le fibre di collagene la cui attività è connessa, appunto, con la formazione di macchie solari.

In realtà – dicono i dermatologi e i chirurghi estetici – le macchie solari sono soltanto i danni del sole più evidenti, ma le rughe, la fragilità dei capillari e altri problemi di pigmentazione possono derivare da eccessiva esposizione al sole.

Macchie solari viso rimedi a confronto

  1. Poichè i traumi causati dal sole comportano danni al collagene naturale della pelle, le iniezioni di collagene possono essere usate efficacemente per trattare le rughe e le macchie causate dall’esposizione al sole. Inoltre, peeling chimici abrasivi sono un’altra opzione per il trattamento dei danni del sole.
  2. Un peeling chimico asporta le cellule morte della pelle e gli strati esterni danneggiati, stimolando la crescita di nuova pelle sana.
  3. Anche la microdermoabrasione è una procedura che esfolia gli strati esterni della cute con un getto di cristalli fini e stimola la crescita di pelle nuova. Entrambe queste tecniche sono eccellenti per rimuovere o ridurre la comparsa di piccole cicatrici e imperfezioni, nonchè dei segni causati dal sole.

Trattamenti laser per rimuovere le macchie solari: tipi e prezzi

Per quanto concerne i trattamenti con il laser contro le macchie solari, esistono diverse tecniche laser e di luce pulsata, efficaci nel trattamento della pelle danneggiata dal sole.

Con la luce pulsata, il dermatologo tratta la pelle con “lampi” di luce ad alta frequenza, attraverso una lampada allo xeno. Questa tecnica è particolarmente efficace per trattare problemi di pigmentazione e danni dei capillari.

I trattamenti laser, invece, utilizzano un singolo raggio luce di una lunghezza d’onda capace di scomporre i legami molecolari della pelle scura o di vaporizzare gli strati esterni della pelle che si sono iper-pigmentati e inspessiti. In questo modo, la pelle, una volta guarita sembra più liscia e chiara.

I laser utilizzati per rimuovere le macchie solari e le macchie scure del viso permettono di esfoliare i depositi di pigmento (melanina) inspessiti. Tali macchie possono essere rimosse totalmente o anche schiarite a seconda del trattamento consigliato dal chirurgo.

Esistono, sostanzialmente, 2 tipi di trattamenti laser contro le macchie solari:

  1. Il primo, detto Q Switched, funziona per abrasione del pigmento e rimuove lo strato superiore della pelle che contiene i pigmenti responsabili della colorazione bruna. In questo caso, una volta rimossa la pelle scura, una nuova pelle si riforma al suo posto nell’arco di 6 – 7 giorni. Costa tra 300 e 500 € a seduta. Può essere ripetuto dopo un lasso di tempo sufficiente per ricreare la pelle.
  2. Il secondo tipo di laser, detto Erbium ablativo “vaporizza” la melanina senza bruciarla facendo si che essa si trasformi in una crosticina sottile che, cadendo, lascia il posto a una pelle nuova e più bianca. In questo caso, dopo il trattamento, occorre applicare una crema riepitelizzante. Questo trattamento costa, in base alla zona da trattare, tra i 500 € e i 2500 €.

Laser contro le macchie solari: degenza e controindicazioni

  • Subito dopo il trattamento con abrasione laser, può essere necessario un bendaggio di pochi giorni delle zone trattate
  • Del gonfiore locale è normale per 3 giorni
  • In genere, è necessario applicare delle creme antibiotiche prescritte dal medico per prevenire infiammazioni
  • Dopo il trattamento occorre evitare l’esposizione ai raggi solari e proteggere la pelle con creme solari farmaceutiche
  • E’ anche molto importante idratare la pelle e tenere sotto controllo medico la concomitanza con taluni farmaci che agiscono sulla melanina

Articolo scritto da: Cinzia Rampino

CONDIVIDI

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

COMMENTA