Sanremo 2025/26, Carlo Conti sarà conduttore e direttore artistico: “I Conti tornano!”

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La notizia che molti aspettavamo circa le sorti della prossima edizione del Festival di Sanremo, è finalmente arrivata: Carlo Conti sarà conduttore e direttore artistico delle prossime due edizioni della kermesse canora. Scopriamo, di seguito, tutte le novità.

Carlo Conti sarà l’erede di Amadeus

La Rai ha annunciato che Carlo Conti sarà conduttore e direttore artistico delle prossime due edizioni del Festival di Sanremo, il più importante festival musicale in Italia, quelle del 2025 e del 2026. Conti, che ha 63 anni, aveva già condotto Sanremo per tre edizioni, tra il 2015 e il 2017. Della sua nomina si parlava con insistenza sui giornali da diverse settimane.

Carlo Conti: "Mai fumato canne, in discoteca bevevo acqua, ero solo patito delle ragazze"
Carlo Conti

Carlo Conti condurrà Sanremo 2025 e 2026

Conti prende il posto di Amadeus, che ha condotto il Festival di Sanremo per cinque edizioni, tra il 2020 e il 2024, che hanno avuto un enorme successo a livello di ascolti. Amadeus ha lasciato pochi mesi fa la Rai per andare a lavorare per il canale Nove.

Carlo Conti: “I Conti tornano!”

Carlo Conti sarà direttore artistico e conduttore del Festival per i prossimi due anni. L’incarico sarà valido per le edizioni 2025 e 2026. Un ritorno all’Ariston dopo dieci anni. “Mi fa molto piacere, i conti tornano”, ha detto emozionato commentando ironicamente la notizia, in diretta al Tg1.

” Riunirò tutta la famiglia davanti la tv”

“Torno a Sanremo dopo sette anni, cercherò di riprendere quel lavoro fatto e portato avanti alla grande dalle due edizioni di Baglioni e alla grandissima dalle cinque di Amadeus. La musica come sempre al centro, quella attuale, che piace, speriamo di fare un bel lavoro e di continuare la meravigliosa tradizione di questo evento che mette tutti insieme, tutta la famiglia di fronte dalla tv- ha detto il conduttore e continuato- Ho accettato grazie al grande affetto della nostra azienda, dall’amministratore delegato al direttore generale al direttore intrattenimento, fino alla signora delle pulizie, ai cameramen, ai tecnici, ho sentito questo tifo per me che mi ha fatto dire: torniamo. Per i prossimi due anni sarò il direttore artistico, peraltro è anche anche un bel modo di festeggiare miei primi 40 anni di Rai, il primo contratto risale a giugno 1985″ ha concluso.

Il commento di Fiorello: “Ci saremmo divertiti”

Tra coloro che hanno commentato la notizia c’è stato Fiorello che, riferisce Conti, gli ha detto “Se fossimo stati in onda, ha scritto, ci saremmo divertiti un bel pò”.


Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Beatrice Luzzi nelle ultime settimane si era notevolmente riavvicinata a Giuseppe Garibaldi, confermando i passi avanti nel loro rapporto che c’erano stati nell’ultimo periodo trascorso insieme nella ‘Casa’ del “Grande Fratello“. Lei era stata certamente più cauta in merito all’evoluzione della situazione, ribadendo ancora una volta quanto le loro vite siano diverse e difficili da […]