Pensava fosse la menopausa, invece era un tumore

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Emma Leeming, 42 anni, ha vissuto per troppo tempo con stanchezza cronica e sanguinamenti intensi, attribuendoli erroneamente allo stress e all’inizio della menopausa. Tutto è cambiato quando ha avuto un improvviso malore che l’ha portata d’urgenza in ospedale. Lì, ha ricevuto una notizia devastante: i suoi sintomi non erano collegati alla semplice stanchezza.

La diagnosi

Nel 2021, Emma ha ricevuto una diagnosi che avrebbe cambiato la sua vita. Dopo anni di cure pesanti, il tumore che le è stato diagnosticato è ora in remissione. Grazie a un trapianto di cellule staminali, Emma sta percorrendo la strada verso la guarigione.

L’amica

Una cara amica di Emma, che l’ha accompagnata in questo difficile percorso, condivide la sua storia per sensibilizzare l’opinione pubblica. L’amica ha raccontato: “Mi ha detto che stava sanguinando copiosamente e pensava fosse solo la menopausa. Aveva anche sintomi strani. Le ho detto che sembrava strano, ma lei non ci ha dato peso”.

Ignorare i sintomi

La diagnosi ha sconvolto non solo Emma ma anche la sua famiglia. I medici hanno sottolineato che molti pazienti che sviluppano questo tipo di tumore ignorano i sintomi, sottovalutandone la gravità. Questo dramma dovrebbe servire da monito: è essenziale che chiunque abbia sintomi persistenti si rivolga a un medico per controlli regolari.

Un appello alla prevenzione

Fortunatamente, Emma ha vinto la sua battaglia, ma il suo caso avrebbe potuto avere un epilogo diverso. Questo tumore ha rischiato di ucciderla. L’appello che scaturisce dalla sua storia è chiaro: non sottovalutare mai i sintomi persistenti e non esitare a cercare aiuto medico. La prevenzione è la chiave per la salute. Condividi questa storia per sensibilizzare gli altri. La tua salute è importante.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria