Grande Fratello, Beatrice Luzzi: quando l’autoisolamento diventa uno scudo. La riflessione

di Walter Giannò


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Beatrice Luzzi, dopo l’ennesima puntata in cui è stata al centro delle discussioni e degli attacchi, ha risposto al comportamento isolazionista della maggioranza degli inquilini della Casa del Grande Fratello con l’autoisolamento. E non è un controsenso.

Giusto fare una premessa: c’è chi dice che ogni componente del cast del reality show conosce le regole del gioco, è pagato e, quindi, deve anche tollerare al meglio quanto succede lì dentro. In fondo, non è una prigione e tutti possono varcare la porta rossa quando vogliono, al netto delle clausole contrattuali, dei soldi eventualmente persi, ecc.

Tuttavia, nessuno smette di essere umano e si sa che la mente, assuefandosi alla presenza delle telecamere, tende a vivere e a patire le stesse emozioni di una vita ‘normale’, fuori dallo sguardo onnipresente del Grande Fratello.

Cosa significa questo? Che è legittimo lo sconforto manifestato da Beatrice Luzzi, raggiunta da Letizia Petris mentre si trovava da sola: “Sono scioccata e non ce la faccio più. Scusami, ma non ce la faccio nemmeno ad ascoltare, figuriamoci a parlare. Sono piena zeppa di orrori, sto cercando semplicemente di non morire. Ti imploro di stare qui da sola. Non ho alternativa che stare sola, smaltire e riprendermi, anche perché mi guardano i miei figli e voglio recuperare la forze. Non ho alternative e devo riprendermi. Apprezzo tanto che sei venuta, ma preferisco riflettere qui da sola, non mandarmi nessuno, sto più tranquilla così. I miei figli stanno male a vedermi sola? Ci sono cose che li hanno fatto stare più male di sicuro. Dici che stanno male vedendomi così? Bene, pensateci anche durante le puntate”.

I critici di Beatrice sostengono che sono parole di circostanza, volutamente vittimiste perché è questo l’abito che vuole indossare perché sa che, così facendo, accresce il consenso fuori, dal momento che il pubblico vede tutto.

Inoltre, perché non molla tutto? E perché dovrebbe? Non è solo una questione economica ma è una sfida che Beatrice ha preso con se stessa e soprattutto non vuole deludere i suoi fan, per cui rappresenta l’ideale di donna forte, emancipata e “politicamente scorretta” (anche questo è un pregio).

Però, sa che deve farsi forza e letteralmente combattere contro la propensione della sua psiche ad auto-difendersi e a reagire con il rigetto semplicemente perché l’essere umano è un animale sociale e soffre quando viene meno l’accettazione nell’ambiente in cui vive (e al momento il mondo di Beatrice e di tutti gli altri è la Casa del Grande Fratello finché o vengono eliminati o non decidono di smetterne di farne parte).

Ecco, quindi. La resistenza di Beatrice è mossa dalla voglia di non deludere le aspettative di chi la stima, la segue e vede in lei un esempio (perché sa che così: è stata fuori due volte e non possiamo non credere che non abbia letto tutti gli attestati di stima incessanti condivisi sui social). Altrimenti, già da tempo sarebbe a casa sua, con i suoi figli…

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria