Prova il fitwalking per tonificare le gambe e rilassare la mente

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il suo nome deriva dall’inglese (Fit significa essere in forma e Walk camminare) ed il principio base di questo sport è appunto una camminata veloce, a metà fra la marcia ed il trekking.

Come tutti sappiamo camminare fa bene alla salute, ma camminare nel modo corretto fa ancora meglio. Questo è il motivo del successo del fitwalking cha ha saputo razionalizzare la comune “arte del camminare”. Ma conosciamo meglio questo sport!

Chi può praticare il fitwalking?
Il fitwalking può essere praticato da chiunque, indipendentemente dall’età e dall’allenamento. È un’attività fisica leggera che può essere modulata (in velocità e durata) in base alle capacità ed agli obbiettivi da raggiungere.

In particolare il fitwalking è consigliato:


  • a chi vuole prevenire malattie cardiovascolari e combattere la vita troppo sedentaria anche se non hai mai praticato prima un’attività sportiva

  • a chi vuole dimagrire (con il fitwalking si possono bruciare circa 300 Kcal in un’ora)

  • a chi vuole tonificare gambe e glutei senza raggiungere sforzi fisici troppo intensi: il fitwalk infatti è un’attività aerobica che permette di bruciare grassi, sviluppare muscoli ed anche combattere la cellulite.

  • a chi deve recuperare dopo un infortunio ai muscoli od alle articolazioni

  • a chi già pratica sport e fitness e vuole migliorare le proprie prestazioni con un’attività da svolgere tutti i giorni, magari all’aria aperta

  • a chi vuole scaricare lo stress quotidiano con un’attività rilassante e salutare. Il fitwalking permette infatti di scaricare l’aggressività e di ritrovare il buonumore.

Dove si pratica il fitwalking?
Il fitwalking può essere praticato ovunque: in città, in campagna e persino in palestra. In generale è preferibile scegliere una superficie piana e liscia. Potete praticare il fitwalking da soli o in compagnia, a voi la scelta!

In cosa consiste la tecnica del fitwalking?
La tecnica di camminata del fitwalking è simile a quella della marcia: il passo deve essere regolare e veloce, il piede deve spingere il corpo in avanti, le braccia devono essere flesse a 90 gradi con le mani chiuse a pugno, il collo e le spalle devono rimanere rilassati. All’inizio però non preoccupatevi troppo del movimento e cercate di camminare in modo naturale, aumentando ogni giorno la velocità e la durata dell’allenamento. In modo graduale inserite oltre al movimento delle gambe anche quello del tronco.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Nell’ultima settimana, dall’11 al 17 luglio, l’Italia ha registrato 8.942 nuovi casi di Covid-19. Questo rappresenta un aumento del 62,5% rispetto alla settimana precedente. Il dato emerge dal Monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e del Ministero della Salute, evidenziando una preoccupante crescita della diffusione del virus. Nonostante l’incremento dei contagi, la situazione nei […]

In uno studio condotto dall’UC Berkeley, dalla Columbia University e da altre istituzioni, i ricercatori hanno scoperto che diverse marche importanti di tamponi contengono livelli tossici di metalli. I risultati dello studio I ricercatori hanno acquistato tamponi da grandi marchi dell’UE, del Regno Unito e degli Stati Uniti, secondo un comunicato stampa dell’UC Berkeley Public […]

Per molte donne, la fase premestruale è un periodo associato a fastidiosi sintomi come gonfiore, crampi, sbalzi d’umore e irritabilità. Se anche tu soffri di questi disturbi, ti interesserà sapere che non sei sola e che esistono diversi rimedi naturali per aiutarti ad alleviarli e a vivere questo momento con più serenità. In questo articolo, […]

Photo by Kamaji Ogino La detersione del viso è il primo, fondamentale passaggio per una skincare routine efficace, sia per rimuovere il trucco sia per liberare la pelle dalle impurità accumulate durante la giornata. Scegliere il prodotto giusto, però, può essere un’impresa: come orientarsi tra le diverse tipologie di detergenti disponibili? Tra i numerosi prodotti […]