Prova il fitwalking per tonificare le gambe e rilassare la mente

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il suo nome deriva dall’inglese (Fit significa essere in forma e Walk camminare) ed il principio base di questo sport è appunto una camminata veloce, a metà fra la marcia ed il trekking.

Come tutti sappiamo camminare fa bene alla salute, ma camminare nel modo corretto fa ancora meglio. Questo è il motivo del successo del fitwalking cha ha saputo razionalizzare la comune “arte del camminare”. Ma conosciamo meglio questo sport!

Chi può praticare il fitwalking?
Il fitwalking può essere praticato da chiunque, indipendentemente dall’età e dall’allenamento. È un’attività fisica leggera che può essere modulata (in velocità e durata) in base alle capacità ed agli obbiettivi da raggiungere.

In particolare il fitwalking è consigliato:


  • a chi vuole prevenire malattie cardiovascolari e combattere la vita troppo sedentaria anche se non hai mai praticato prima un’attività sportiva

  • a chi vuole dimagrire (con il fitwalking si possono bruciare circa 300 Kcal in un’ora)

  • a chi vuole tonificare gambe e glutei senza raggiungere sforzi fisici troppo intensi: il fitwalk infatti è un’attività aerobica che permette di bruciare grassi, sviluppare muscoli ed anche combattere la cellulite.

  • a chi deve recuperare dopo un infortunio ai muscoli od alle articolazioni

  • a chi già pratica sport e fitness e vuole migliorare le proprie prestazioni con un’attività da svolgere tutti i giorni, magari all’aria aperta

  • a chi vuole scaricare lo stress quotidiano con un’attività rilassante e salutare. Il fitwalking permette infatti di scaricare l’aggressività e di ritrovare il buonumore.

Dove si pratica il fitwalking?
Il fitwalking può essere praticato ovunque: in città, in campagna e persino in palestra. In generale è preferibile scegliere una superficie piana e liscia. Potete praticare il fitwalking da soli o in compagnia, a voi la scelta!

In cosa consiste la tecnica del fitwalking?
La tecnica di camminata del fitwalking è simile a quella della marcia: il passo deve essere regolare e veloce, il piede deve spingere il corpo in avanti, le braccia devono essere flesse a 90 gradi con le mani chiuse a pugno, il collo e le spalle devono rimanere rilassati. All’inizio però non preoccupatevi troppo del movimento e cercate di camminare in modo naturale, aumentando ogni giorno la velocità e la durata dell’allenamento. In modo graduale inserite oltre al movimento delle gambe anche quello del tronco.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Soprattutto con l’avanzare dell’età, l’osteoporosi è una malattia che può presentarsi frequentemente: assottiglia la struttura interna delle ossa tanto che basta anche una piccola caduta o urto contro per causare una frattura. Questo può accadere in qualsiasi punto dello scheletro, ma sono soprattutto le fratture del polso, dell’anca e della colonna vertebrale a presentarsi con […]

Il problema dello smog sta diventando sempre più drammatico con sforamenti continui dei livelli consentiti di Pm10 e Pm2,5 nelle principali città italiane. A rischio non c’è solo l’ambiente, ma anche la nostra stessa salute. Ecco perché è importante seguire una serie di buone pratiche che possono aiutare a tutelarsi e ridurre l’esposizione al pericoloso […]

Oggi c’è una nuova speranza per i giovani affetti dalla malattia di Crohn. Una dieta mirata potrebbe, infatti, portare alla remissione della patologia infiammatoria dell’intestino tenue e del colon, anche nei casi più gravi. La sperimentazione, condotta dal reparto di gastroenterologia pediatrica dell’Azienda ospedaliero universitaria Meyer Irccs di Firenze ha ottenuto risultati sorprendenti, aprendo la […]

A Firenze si sono registrati 11 casi di persone risultate positive al vaiolo delle scimmie, dopo una serata trascorsa in discoteca. Secondo le dichiarazioni di Renzo Berti, direttore del dipartimento di prevenzione dell‘Asl Toscana centro, riportate dall’ANSA, si tratta di uomini giovani, eccezion fatta per una persona di mezza età. L’infezione sarebbe stata causata con […]