23 Giugno 2022 |

Slip mestruali, come funzionano? Quanto durano? Il costo?

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Rendere il ciclo green è possibile grazie agli slip mestruali. In media si utilizzano oltre 10mila assorbenti durante il corso della vita. Inoltre, questi inquinando minano l’equilibrio della sostenibilità. Non solo: si spende una quantità di denaro indicibile quando questa potrebbe essere naturalmente ridotto. Ci sono alternative al classico assorbente usa e getta. Ci sono tanti metodi come la coppetta mestruale, gli assorbenti lavabili, i tamponi ecosostenibili. Ma c’è la possibilità di acquistare gli slip mestruali. Lavabili e riutilizzabili, sono un passo avanti considerevole nell’igiene femminile e del ciclo.

Come funzionano gli slip mestruali

Ovviamente non servono assorbenti né nessun altro tipo di protezione. Devono essere semplicemente indossati e questi assorbiranno il sangue mestruale. Quando vengono tolte, devono essere unicamente lavate. Contengono le perdite e neutralizzano i cattivi odori. L’effetto è anche anti-umidità: l’intimo assorbente, infatti, è generalmente realizzato in cotone che rimane perfettamente asciutto. Dal perizoma agli slip, le mutande assorbenti devono essere scelte in base al proprio flusso mestruale. Esistono, infatti, diversi livelli di assorbenza, che corrispondo all’incirca al numero di tamponi che si dovrebbero utilizzare.

Slip mestruali: tutti i vantaggi

Oltre alla sostenibilità, uno dei vantaggi si articola nel risparmio di denaro. Finché la tampon tax non verrà debellata, infatti, assorbenti e tamponi continueranno a essere dei beni di lusso, tassati al 22%. Le mutande mestruali, invece, comportano un unico investimento iniziale, che non dovrà essere ripetuto per anni.

Inoltre viene diminuito lo spreco e l’inquinamento che purtroppo è causato anche dalla quantità indicibile di assorbenti prodotti e utilizzati. A volte accade anche che le donne siano più inclini ad infiammazioni e a infezioni a causa dell’uso di assorbenti irritanti. In questo caso con le mutande assorbenti sono un’ottima alternativa anche per le pelli più sensibili: il materiale ipoallergenico e traspirante, infatti, rispetta la pelle e non altera il pH vaginale, evitando irritazioni e potenziali allergie.

Mutande mestruali: svantaggi

L’inizio non sarà semplice, ma non è impossibile. Calcolando i tempi per essere lavate, infatti, è necessario prevedere almeno un paio di slip per ogni giorno del ciclo. All’inizio ci si può aiutare con la coppetta ad esempio. Non si sa ogni quanto si possano cambiare, tutto dipende dall’intensità del flusso.

Come si lavano le mutande assorbenti

Acqua fredda e sapone di Marsiglia sono i metodi più accurati. Se preferite un lavaggio in lavatrice, invece, non dovrete fare altro che impostare il programma per i delicati ed evitare accuratamente di utilizzare candeggina e ammorbidente per non rovinare il potere assorbenti dei period pants. Perché tornino come nuove, infine, basta lasciarle asciugare all’aria.

Quanto costano?

Il prezzo può variare in base alla marca, ma tendenzialmente costano tra i 25 e i 30 euro.