Olio di Neem: come si usa per disinfettare e pulire

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Olio di Neem, tutte le proprietà e gli usi per disinfettare, cicatrizzare le ferite e dotato di principi attivi contro virus, batteri, funghi.

L’olio di Neem è conosciuto in tutto il mondo per le sue straordinarie proprietà presenti nei semi e per le sue molteplici applicazioni dagli effetti medicamentosi

Tante le proprietà e gli usi di un olio vegetale che viene estratto dalle foglie e dai frutti di una pianta denominata Azadirachta indica, originaria dell’India e della Birmania.

Si tratta di una pianta appartenente alla tradizione ayurvedica, impiegata da millenni per la sua attività antibiotica, antibatterica, antinfiammatoria e antiparassitaria.

In India persino i passeri aggiungono rametti e foglie di neem ai loro nidi e le analisi mostrano l’assenza di molti parassiti usualmente presenti nei nidi di questi uccelli.

L’olio di neem non è adatto ad un uso interno e non può essere ingerito, ma viene utilizzato per applicazioni esterne o cosmetiche.

E’ molto potente, concentrato, e può essere aggiunto nella quantità di poche gocce in creme naturali di base o in oli vegetali più delicati, come l’olio di mandorle dolci o l’olio di jojoba.

L’olio di neem è caratterizzato da proprietà antivirali, antibatteriche, antiparassitarie, antisettiche e antifungine, che rendono il suo utilizzo adatto non soltanto per la cura della nostra salute e della bellezza, ma anche per la salvaguardia di piante ed animali dagli attacchi da parte dei parassiti. Infatti contiene principi attivi in grado di contrastare virus, batteri, funghi, oltre a svolgere un’azione idratante, rigenerante e ristrutturante per i tessuti e quindi è efficace, ad esempio, per le più comuni affezioni dermatologiche.

Può essere presente all’interno di preparazioni erboristiche e di cosmetici naturali come dentifrici, saponi, creme per la pelle e prodotti per la cute per aumentarne le proprietà antibatteriche.

Durante il periodo estivo l’olio di neem rappresenta uno dei rimedi naturali contro le punture d’insetti, soprattutto per contrastare le zanzare, ma anche contro i parassiti del cuoio capelluto (come i pidocchi) e gli acari della scabbia.

Grazie a limonoidi e catechine, potenti inibitori dei mediatori dell’infiammazione acuta, il neem è un ottimo alleato nel trattamento dei dolori da strappi muscolari, artriti, reumatismi.

Tra i vari utilizzi, viene comunemente usato anche per la psoriasi e gli eczemi, in quanto idrata e protegge la pelle mentre sfiamma, cicatrizza l’irritazione e le lesioni che questi disturbi provocano.

Provatelo anche sui vostri animali di casa: sarà un efficace anti-pulci! E’ inoltre  un antiparassitario del tutto ecologico per le piante, tanto da essere utilizzato nella nella lotta biologica contro moltissimi parassiti in agricoltura perché è un pesticida naturale.