Pancia nono mese di gravidanza: le caratteristiche comuni dell’ultimo mese di gestazione

di francesca

Ci siamo quasi, il tuo bambino sta per nascere: sei arrivata al traguardo del nono mese di gravidanza! Ma l’ultima parte della gestazione, come si sa, è anche la più disagevole e i disagi che maggiormente potresti avvertire in quest’ultima fase della gravidanza sono:

  1. mal di schiena
  2. mal di pancia
  3. prurito
  4. piedi doloranti
  5. necessità di urinare

Le tue normali preoccupazioni potranno riguardare, indubbiamente:

  • il volume e la circonferenza della pancia
  • mancanza di fiato
  • stanchezza ecc.

Aspetti emotivi che potrebbero metterti a disagio

  1. E’ normale che tu ti senta ansiosa o anche spaventata, per nulla pronta ad incontrare il tuo bambino o al contrario impaziente di poterlo finalmente stringere.
  2. Se non riesci a dormire, sei agitata o ti metti a pensare paradossalmente ai problemi logistici che dovrai affrontare nei giorni successivi il parto, tranquilla, anche questo è comune.
  3. Le quasi-mamme sentono ovviamente la necessità di “preparare il nido”, magari anche pulendo la casa e facendo provviste di cibo. Ricorda però che il tuo corpo è già sotto sforzo, in quanto il bambino aumenterà notevolmente di peso proprio un questo periodo, quindi dovresti trascorrere le ultime settimane riposando.

Dolori alla schiena

Man mano che il bambino cresce, i dolori del nervo sciatico e del legamento rotondo dell’utero tendono ad aumentare. A questo punto, molte future madri trovano difficile riposare sdraiate sul fianco.

A questo riguardo, ad esempio, molti dottori consigliano di dormire sdraiate sul lato sinistro, perché dormire di schiena comprimerebbe la vena cava, riducendo l’apporto di sangue al feto. E’ proprio quest’ultimo infatti che contribuisce al suo miglior sviluppo nel grembo. Qualsiasi posizione che a te può provocare dolore o scomodità probabilmente danneggia anche il tuo bambino.

Se anche così continui ad avere difficoltà, prova anche ponendo un cuscino rigido tra le ginocchia, ciò migliorerà in qualche modo l’afflusso del sangue a tutto il corpo.

Pancia dura

L’indurimento della pancia invece riguarda ovviamente il fatto che il bambino ha ormai raggiunto un volume tale da potersi appena muovere nel grembo. Percepirai probabilmente il movimento dei suoi arti, ed anche, con una frequenza assolutamente soggettiva, le contrazioni di Braxton Hicks. Infatti le variabili che permettono alla contrazione di essere avvertita dalla donna sono numerose e possono dipendere dalla costituzione della donna, dal suo peso e dalla sua soglia del dolore.

Prurito e pelle che tira

Un altro sintomo che probabilmente potrebbe insorgere è la sensazione di “pelle che tira” associata a prurito lieve. In tal caso ci sono utili prodotti che alleviano questi fastidi.

Diverso è invece il caso in cui il prurito diventa intenso e si manifesta soprattutto su tronco mani e piedi. In tal caso potrebbe trattarsi di una difficoltà del fegato. E’ bene consultare subito il ginecologo o l’ostetrica che ti segue nella tua gravidanza.

Buone notizie: si perde peso!

Ebbene sì. Anche se il feto aumenta di volume, in molti casi cala la quantità di liquido amniotico, con la conseguente bella sorpresa che il tuo peso potrebbe rimanere invariato.

[amazon_link asins=’8820065150,8848129277,8817108243′ template=’ProductGrid-DC’ store=’donnaclick-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ 12564215-1aaa-45c3-b379-2ec7590b1249′]


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria