Dermatite da pannolino: rimedi

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La dermatite da pannolino è causata da una reazione della pelle a contatto con il bagnato del pannolino. Proprio per questo è molto importante procedere con attenzione nella cura di questo fastidioso arrossamento. Ecco cosa fare.

Dermatite da pannolino come curarla

  1. La prima cosa da fare è togliere il pannolino e tenere la pelle ben pulita. Il modo più semplice e meno doloroso per pulirlo è quello di immergere il piccolo in pochi centimetri di acqua tiepida in una vasca da bagno. Una volta in acqua, lasciare defluire lentamente lo sporco co acqua corrente tiepida
  2. Dopo aver pulito la zona interessata, ripassare tutte le aree che ancora necessitano di detersione con un grande panno morbido e umido. Lasciare il piccolo nella vasca aggiungendo acqua pulita per qualche minuto. Asciugare delicatamente tamponando le zone arrossate
  3. Se fa abbastanza caldo per tenere il bambino senza vestiti, tenetelo pure nudo. In caso contrario, mettetegli una vestaglietta o una camicia con i calzini. La migliore strategia è non usare, per un po’ di tempo, pannolini di nessun genere. Se è il momento di togliere il pannolino, approfittatene. La cosa più importante, a questo punto, è tenere le zone irritate scoperte e ben idratate. Se è necessario, quindi, cercate di riscaldare la temperatura ambientale ma non coprite la pelle irritata con nessun tessuto.

Dermatite da pannolino rimedi naturali

Nei giorni seguenti, ispezionare con cura quotidiana l’eruzione. Se ci sono piccole macchie arrossate e pruriginose, il rimedio naturale migliore è l’impacco di yogurt bianco. Esso contiene acidophilus che combatterà il rossore. Naturalmente, se il medico ritiene opportuno applicare una pomata più adatta, procedete secondo le sue istruzioni. Se si tratta di dermatite da pannolino pura e semplice si possono semplicemente prendere circa 2 cucchiai di yogurt bianco a temperatura ambiente, scaldarlo con le dita e stenderlo sull’eruzione. Riapplicare lo yogurt ogni volta che si cambia il pannolino o ogni due ore, anche quando il rossore scompare.
Se non ci sono piccole macchie rosse, ma piuttosto una zona generalmente arrossata, allora probabilmente è solo una dermatite blanda, causata da una prolungata esposizione della pelle con l’urina o le feci. Una pomata omeopatica alla Calendula è di sicuro il miglior rimedio naturale per curarla. “Gli effetti di questo rimedio omeopatico sono davvero sorprendenti.”, assicurano gli esperti sul campo.

Trovare la pomata alla Calendula presso i classici negozi per bambino è molto difficile. E’ invece possibile acquistarla in erboristeria o on-line. La Calendula è uno dei trattamenti totalmente naturali forniti dall’omeopatia: non ha effetti collaterali ed è completamente sicuro per neonati, bambini, ragazzi e adulti. 

Dermatite da pannolino terapia

Basterà stendere delicatamente un sottilissimo strato uniforme di crema su ogni zona rossa ogni due ore o ogni volta che si cambia il pannolino. Aumentare la dose non serve. A questo punto, la cosa più importante è tenere più tempo possibile il bambino senza pannolini! Più a lungo il suo culetto è nudo e pulito, più velocemente guarirà.

Molte mamme ricorrono a una soluzione provvisoria di “accampamento” in una stanza dove è più facile pulire i suoi bisogni e tenerlo contento e tranquillo con i giocattoli, magari in una piscina per bambini vuota in cui sarà facile arginare cacca e pipì. Il miglior rimedio sarebbe giocare all’aperto se il clima lo consente.

Quando arriva il momento del pisolino la sua culla deve essere piena di tanti strati di asciugamani, proprio nel posto in cui il bambino dorme. Il rimedio migliore per curare una dermatite da pannolino è dare al bambino tanta acqua da bere. E’ dunque prevedibile che farà anche tanta pipì! E’ bene attrezzarsi con molta biancheria per cambiarlo spesso. Se oltre al rossore è presente l’eruzione pruriginosa con bollicine bianche, è probabile che sia in atto una reazione metabolica degli zuccheri e dei lieviti. In questo caso, oltre agli impacchi con yogurt, è bene evitare il glucosio e il fruttosio nell’alimentazione, somministrando soprattutto cibi idratanti. L’acqua, in particolare, serve a diluire l’urina e a renderla meno acida.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria