Riceve 100 pacchi Amazon che non ha mai ordinato: perché le è successo (e può capitare a chiunque)?

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Una donna residente in Virginia, negli Stati Uniti, si è vista recapitare oltre 100 pacchi Amazon che non aveva mai ordinato. Fare acquisti online oggi è all’ordine del giorno e, in questo, Amazon è sicuramente un leader del settore, con locker e punti di ritiro. Ma cosa succede quando a ricevere un pacco è qualcuno che non l’ha mai ordinato?

Cindy Smith, questo il nome della donna, si è vista recapitare ben 100 pacchi e nessuno di questi era relativo a un ordine effettuato. La situazione è andata avanti per giorni, con i corrieri, come è facile intuire, in tilt. A rendere il tutto ancora più strano, anche il contenuto delle confezioni: oltre mille lampade da running o bici, decine di binocoli per bambini e oltre 800 pistole per la colla a caldo.

Pacchi Amazon
Pacchi Amazon

L’indirizzo per la spedizione era effettivamente il suo, ma sulla bolla il nome riportato era quello di un uomo cinese a lei ignoto. In un primo momento, la donna ha pensato alla pratica chiamata “brushing scam“, che corrisponde all’apertura di account fittizi da parte di venditori presenti sulla piattaforma, per accumulare recensioni a 5 stelle (recensioni che si pubblicano da soli).

Dato che chi riceve il pacco non ha nessun obbligo legale di restituire la merce e non deve sostenere alcuna spesa, la spedizione viene registrata come andata a buon fine. Il venditore, così, procede con tutti gli step di valutazione richiesti dalla piattaforma Amazon e aumenta il proprio rating, lasciandosi da solo le recensioni.

Perché può succedere a chiunque?

Il caso di Cindy, però, non era quello. Il venditore, che è stato ammonito e bannato dalla piattaforma, avrebbe utilizzato la strategia per svuotare i suoi magazzini. Amazon ha provveduto, attraverso il proprio sito, a dare ulteriori informazioni in merito: “Se ricevi un pacco o un articolo che non hai ordinato, conferma anzitutto che non si tratti di un regalo né di un ordine effettuato da amici o familiari”.

“Se riscontri che il pacco ricevuto non è stato ordinato da te o da un tuo conoscente, segnalalo accedendo al modulo di segnalazione presente sul sito. È possibile anche contattare il Servizio Clienti per ricevere supporto nel segnalare il problema al team investigativo“. Un portavoce dell’azienda ha quindi spiegato ad Insider: “Su Amazon non c’è spazio per le frodi e continueremo ad adottare tutte le misure necessarie a proteggere il nostro store e a perseguire i trasgressori”.

A questo punto, non resta che chiedersi che fine abbia fatto tutta la merce ricevuta da Cindy. Come ha spiegato lei stessa a WUSA9, l’ha regalata a più persone possibili: “Un giorno sono perfino entrata in un Burger King, dicendo ”Ho un regalo per voi, fatevi sotto!””, ha raccontato alla televisione statunitense.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Il 3 giugno 1946 è una data storica per il mondo della moda. A Parigi, il designer di moda Louis Réard presentava per la prima volta il bikini, un indumento destinato a rivoluzionare per sempre non solo l’abbigliamento da spiaggia, ma anche il concetto di femminilità e libertà. Secondo la professoressa Valeria Magistro, docente di […]

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Foto di Thibault Penin su Unsplash Giugno 2024 si preannuncia un mese emozionante per gli abbonati di Netflix. Con una ricca selezione di nuovi film e serie TV, c’è qualcosa per tutti i gusti. Da commedie esilaranti a thriller mozzafiato, da documentari storici a serie animate, le novità del prossimo mese promettono di intrattenere e […]