“Finto avvocato” vince 26 cause senza aver studiato: la storia

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Si sarebbe finto avvocato e, pur non avendo alcuna formazione legale, avrebbe anche vinto ben 26 cause prima di essere scoperto. Secondo quanto appreso fino adesso, avrebbe rubato l’identità di un vero legale, sostituendo i dati con i suoi.

La storia arriva dal Kenya, dove ha suscitato una grande eco mediatica. L’uomo che esercitava con il nome di Brian Mwenda, si sarebbe introdotto nel portale della Law Society of Kenya (una sorta di Ordine degli Avvocati) e, trovato un praticamente avvocato suo omonimo, ne avrebbe sostituito i dati con i suoi.

Avrebbe così continuato a esercitare per più di un anno, fino a quando il “vero” Brian Mwenda, praticante avvocato, ha contattato la Law Society, perché non riusciva ad accedere al suo profilo. Ha così scoperto che i suoi dati erano stati modificati.

“Il 5 agosto 2022, Brian Mwenda Ntwiga è stato ammesso all’Ordine degli avvocati con il suo indirizzo e-mail corretto e un account è stato aperto per lui nel portale Advocates”, ha affermato l’ente. Anche la succursale di Nairobi della LSK si è espressa sulla vicenda, scrivendo su X: “La filiale desidera informare tutti i membri della società e del pubblico che Brian Mwenda Njagi non è un avvocato dell’Alta Corte del Kenya, dai registri della società, né lo è un membro della Sezione”.

Sui media locali si legge che il “falso avvocato” è stato arrestato. La storia sta appassionando il Kenya e c’è chi è già pronto a sostenere le spese per l’uomo finito sotto indagine, affinché diventi un vero avvocato. L’Organizzazione centrale dei sindacati del Kenya ha dichiarato alla BBC che si trattava di una “giovane mente brillante” che ce l’ha fatta “senza qualifiche tradizionali”.

Nonostante questo sostegno, il direttore della pubblica accusa del Kenya ha affermato che il signor Mwenda rischia di essere processato. In una dichiarazione di sabato, Renson Mulele Ingonga ha scritto: “Ho dato ordine all’ispettore generale del servizio nazionale di polizia di intraprendere indagini approfondite e accelerate”.

Foto in evidenza via X @AfricaFactsZone

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]

La stagione primavera-estate 2024 si preannuncia ricca di stile e innovazione, con tendenze che abbracciano la tradizione, il minimalismo e l’avanguardia. Se vuoi essere al passo con le ultime novità della moda, ecco i 20 trend da seguire per un look impeccabile. Trasparenze e tessuti leggeri Questa primavera l’effetto vedo-non vedo la fa ancora da […]

Tra i servizi più cresciuti rispetto a febbraio 2024 l’allontanamento di insetti: +143% per la disinfestazione di zanzare e +83% per quella delle vespe  Problema muffa: rispetto a marzo 2023, crescono del 65% le richieste di intervento  Spring cleanings: sgombero di appartamenti, pulizie domestiche e cura del giardino tra i servizi più cercati nel solo […]

L’inverno è ormai terminato ed è arrivato finalmente il momento di mettere in cantiere una vacanza, magari approfittando dei tanti “ponti” messi a disposizione dal 2024: con pochi giorni di ferie è possibile fare vacanze piuttosto lunghe. Ovviamente le mete non mancano, né in Italia, né nei Paesi di confine, ma se avete intenzione di […]