Come non sprecare cibo in casa

di Alice Marchese


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Per non sprecare il cibo ci sono dei gesti assolutamente efficaci da tenere a mente e da portare avanti. Piano piano queste cose possono migliorare le nostre abitudini.

Come non sprecare il cibo in casa

  1. La spesa intelligente. Questo è il primo step da tenere a mente. Un modo per farla è stilare una lista così da pensare effettivamente a cosa manca in casa e cosa può essere superfluo. Inoltre quando fate la spesa è bene guardare sempre la data di scadenza.
  2. Il sottovuoto è la scelta giusta per voi. Nel caso in cui non riusciate a trattenervi, questa può essere un’ottima soluzione. Per sfruttarla si può usufruire dei servizi che ormai offrono numerosi supermercati, oppure mettersi in proprio acquistando il macchinario da tenere comodamente tenere in casa.
  3. Organizza bene il congelatore. Un altro espediente molto utile è congelare il cibo fresco o gli avanzi prima che si rovinino, confezionandoli in piccole quantità.
  4. Brutto ma buono. Non buttare via il cibo troppo maturo o ammaccato. Potete preparare dei dolci, delle zuppe o dei frullati.
  5. Cucina degli avanzi. Le ricette e una dose di creatività possono aiutarvi.
  6. Il compostaggio. Se poi proprio non riuscite a salvare il cibo dalla scadenza, Trasformare gli avanzi in cibo per il nostro giardino attraverso il compostaggio.
  7. Preferisci le piccole porzioni. I piatti pieni, traboccanti di cibo, sono l’anticamera dello spreco perché la maggior parte delle volte non si riesce a consumare tutto il cibo con cui si è riempito il piatto. Quindi è meglio ridurre le porzioni.

Leggi anche: Come usare il journaling per il proprio benessere

Come non sprecare cibo

Ecco quattro modi per non sprecare il cibo in casa:

  1. Frutta. Gli errori che facciamo possono essere tre: un acquisto eccessivo, lo scarto per un solo segno di eccessiva maturazione, la cattiva conservazione.
  2. Insalata. Qualche macchia in più? Le foglie appassite? Un colore che in alcune parti tende al giallo? Occhio: spesso in realtà è solo una parte da buttar via non tutta completamente.
  3. Verdure. Non esiste cibo più adatto, in generale, per la cucina degli avanzi. Ovvero per riutilizzarlo. Le verdure potete riutilizzarle per il brodo vegetale.
  4. Pane. Anche il pane raffermo è un ingrediente ideale per fare torte, pangrattato (da utilizzare in altri piatti) e crostini. Tutto tranne che trasformarlo in spazzatura, come fanno purtroppo anche i panifici a fine giornata.

Leggi anche: Come riciclare i prodotti di bellezza

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il 3 giugno 1946 è una data storica per il mondo della moda. A Parigi, il designer di moda Louis Réard presentava per la prima volta il bikini, un indumento destinato a rivoluzionare per sempre non solo l’abbigliamento da spiaggia, ma anche il concetto di femminilità e libertà. Secondo la professoressa Valeria Magistro, docente di […]

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Foto di Thibault Penin su Unsplash Giugno 2024 si preannuncia un mese emozionante per gli abbonati di Netflix. Con una ricca selezione di nuovi film e serie TV, c’è qualcosa per tutti i gusti. Da commedie esilaranti a thriller mozzafiato, da documentari storici a serie animate, le novità del prossimo mese promettono di intrattenere e […]