ClioMakeUp si sfoga: “Troppa competizione nel mondo degli influencer”

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il mondo degli influencer non è poi così dorato come sembra. A testimoniarlo ClioMakeUp, l’imprenditrice beauty che ha rivelato, con commozione,  come la ‘tossicità’ di questo ambiente  l’abbia cambiata e come si senta schiacciata dalla pressione. Scopriamo, di seguito, cos’è successo.

Cosa è successo a ClioMakeUp?

A poche ore dall’ultimo annuncio tra le lacrime, ClioMakeUp torna con un altro video per spiegare le sue condizioni in questo periodo senza, tuttavia, fare riferimento al suo familiare con problemi di salute  per cui è molto preoccupata. Al contrario,  prendendo spunto dalla viralità della diffusione di questa notizia,  approfondisce il suo approccio alla professione di influencer, senza riuscire a trattenere la commozione.

ClioMakeUp

ClioMakeUp

Lo sfogo social di ClioMakeUp

L’influencer si è sfogata sul suo profilo Instagram con un reel lungo oltre 12 minuti in cui  ha raccontato dal quartier generale della sua azienda, come sia cambiato il suo l’approccio dai suoi primi video di Youtube nel 2008.”Faccio fatica a combattere queste battaglie  perché ho paura, la vita è veramente una mer*a.  Non voglio essere l’imprenditrice più figa e ricca d’Italia, non me ne frega niente, voglio parlare alla mia community di persone reali che come me vogliono prodotti onesti” ha detto l’imprenditrice parlando  innanzitutto della spietata competizione che avviene tra influencer, a cui non sente di voler  partecipare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Clio (@cliomakeup_official)

Come è nato il brand ‘ClioMakeUp’

ClioMakeUp ha parlato della fondazione del proprio brand, nel 2017 avvenuta “con i soldi messi da parte come influencer senza chiedere aiuto a nessuno – ha precisato la 40enne veneta fino ad arrivare  ai giorni d’oggi, quando,  con un animo tutt’altro che sereno, ha confessato: “Se nel 2008 lo avessi saputo non avrei mai iniziato questo percorso”. Si riferisce a quello che ora la far star male e che non sta riuscendo a gestire.

ClioMakeUp: “Mi pesa dover essere leader”

“Sento il peso del dovere di essere leader ma non sono neanche una persona che ama il confronto, di base (mi sento) semplice e genuina, spero di portare la bellezza in modo delicato, con piccoli passetti. Ecco perché voglio lasciare fuori tutta la tossicità che c’è e spero di trovare un modo di parlare senza che le mie parole vengono raggirate – ha rivelato ammettendo il  proprio disagio nell’ambiente beauty che la circonda – non voglio lavorare così, non voglio scendere a compromessi. A scuola ero una capra ma il culo non lo leccavo a nessuno, oggigiorno il mondo del web è pieno di leccac***” ha aggiunto e concluso.

ClioMakeUp

ClioMakeUp

Le scuse al pubblico dell’influencer

L’influencer, infine,  chiede scusa al pubblico per averlo deluso dal momento che in passato recensiva anche i prodotti con cui non si trovava bene per spiegarne il motivo mentre oggi quei video negativi non li fa più perché ha paura delle ritorsioni in rete, della reazione delle aziende e di chi la attacca per guadagnare consensi. Al contempo difende i suoi prodotti, che proprio in questi giorni vedono la linea cosmesi allargarsi con new entry  sottolineando l’onestà con cui ha sempre voluto fornire il meglio senza badare ai costi.

I progetti futuri di ClioMakeUp

Non è da escludere che, in un futuro neanche troppo lontano ClioMakeUp decida di svelare i nomi delle sue presunte avversarie dell’ambiente che hanno provato ad ostacolarla anche se, almeno per il momento,  non sa bene quale sia la strada da imboccare per ritornare ad avere l’entusiasmo di un tempo ma anche l’audacia di criticare i prodotti che non ritiene all’altezza.  Di sicuro terrà  aggiornati i follower, come ha sempre fatto,  non appena  avrà le idee più chiare.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria