Annalisa: “Bellissima nata da un due di picche, la laurea mi ha fatto capire che posso fare tutto”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La laurea in fisica, la carriera nel mondo della musica, le ragioni che hanno ispirato il brano “Bellissima“. C’è tutto questo nell’intervista in cui Annalisa si racconta al Corriere della Sera: “Sono sempre stata curiosa, quella vena un po’ pazza ce l’ho nel sangue”.

Annalisa: “La laurea training di vita”

È un momento d’oro per Annalisa, che ha appena pubblicato il nuovo singolo “Mon Amour“, presentandosi con un look rinnovato per l’occasione. La cantante di “Bellissima” si è raccontata al Corriere della Sera. A cominciare dalla sua laurea.

“La laurea è una di quelle cose che rifarei subito, perché è stato un training di vita, una volta che raggiungi un traguardo così, ti senti di poter fare qualunque cosa. Almeno io mi sono sentita così. E poi sono sempre stata curiosa, amante della scienza e degli esperimenti, anche un po’ nerd, quella vena un po’ pazza ce l’ho nel sangue”, ha detto.

Un’esperienza dalla quale ha imparato tanto, ma che le ha anche restituito tanto: “Mi sono fatta un mazzo incredibile, è stata durissima, ma alla fine la sensazione è stata questa: adesso posso fare qualunque cosa. Quell’esperienza mi è servita per tornare ad avere il coraggio di tornare ai provini, di farmi vedere dopo le bocciature a X Factor e Amici (la prima volta). Presa la laurea ho detto ai miei: adesso mi date un anno e faccio solo quello che voglio io, vediamo come va a finire”.

Dietro “Bellissima” c’è un due di picche

E il tempo ha dimostrato che è andata bene. Per lei tanti successi e un brano, “Bellissima”, diventato un vero e proprio tormentone. Dietro la canzone, c’è un’esperienza personale: “Mi è successo tante volte di essere io quella che abbandonava la relazione, quella che lasciava, ma io sono anche quello che ho raccontato in Bellissima, che considero il primo capitolo di questo film musicale“, ha raccontato.

Quindi ha aggiunto: “Quella canzone racconta il non essere compresa, l’essere ignorata. Racconto di questo appuntamento in cui riponevo speranze, in cui mi ero proposta al meglio delle mie possibilità e poi l’incontro non si è verificato. Il classico due di picche“.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Sempre al fianco di Charles Leclerc, vincitore dell’ultimo Gp di Monaco, la giovanissima fidanzata Alexandra Saint Mleux è diventata una presenza costante nel paddock di Formula 1. I due si frequenterebbero da circa un anno e sembrano davvero inseparabili. Ventidue anni, studentessa in Storia dell’Arte, appassionata di moda, non perde una gara e ha un […]