Cucina microonde, come cucinare le verdure

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Ci dimentichiamo di scongelare la carne? C’è il microonde. Il cibo si è freddato? C’è il microonde. Avete fretta? Niente paura, con il microonde sarà tutto facile e veloce, con i giusti accorgimenti riuscirete a farci praticamente di tutto. Il forno a microonde è molto utile, spesso viene usato per scongelare e per riscaldare ma appena prenderete confidenza anche cucinare sarà una sfida che accetterete volentieri!

Le verdure si possono facilmente cucinare al microonde, il risultato è ottimo e si ha un notevole risparmio di tempo, di energia e soprattutto molte meno cose da lavare. Per cuocere le verdure nel microonde l’ideale è usare verdure tutte della stessa grandezza (o giù di lì) e poi devono essere fresche perché cuoceranno molto meglio, ma questo succede sempre.

Le patate si possono “bollire” anche dentro il microonde, le sbucciate e le tagliate a metà e le mettete nei sacchetti per surgelare, ripiegate l’estremità aperta e la infilate sotto le patate stesse in modo che la busta sia chiusa, dopo di che le mettete dentro il microonde e impostate 12 minuti, controllate la cottura e se occorre la prolungate per un altro minuto.

Questa tecnica si può usare anche per cuocere carote, piselli, e altre verdure che di solito si fanno bollire, ricordatevi che più piccole sono tagliate le verdure e meno devono cuocere e che è sempre meglio mettere un tempo inferiore e poi aumentare perché se nel fornello ad una eccessiva cottura subentra la puzza di bruciato, nel microonde tutto diventa di gomma, cioè immangiabile.

Ecco delle indicazioni per cuocere altre verdure:
Broccoli o cavolfiori a mazzetti: 500 gr con 1/2 dl di acqua per 8′ in pirofila con coperchio + 2′ riposo

Carote a rondelle: 400 gr con 1/2 dl di acqua per 8′ in pirofila con coperchio + 4′ riposo

Finocchi in quarti: 300 gr con 1/2 dl di acqua per 4′ in pirofila con coperchio + 2′ riposo

Funghi a pezzi: 500 gr per 5′ in pirofila con coperchio + 4′ di riposo senza coperchio

Melanzane a tocchetti o fette: 500 gr per 6′ in pirofila con coperchio + 3′ senza coperchio oppure per 10′ con funzione crisp (su piatto crisp)

Peperoni interi: 3 grossi peperoni gialli, ben lavati, adagiati sul piatto crisp per 16′ + 1 ora di riposo chiusi in pirofila con coperchio. Si spellano e si utilizzano per le varie ricette.

Piselli: 250 gr in pirofila con coperchio con 1/4 dl d’acqua per 6 minuti + 3′ riposo

Pomodori a dadini: 400 gr in pirofila senza coperchio per 10′

Pomodori tondi a meta’: 8 pomodori grandi, rossi ma sodi tagliati a metà adagiati sul piatto crisp per 20′ + 4′ riposo

Porri a fette: 300 gr con 1/4 dl di acqua in pirofila con coperchio per 4′ + 3′ di riposo

Spinaci: 500 gr in pirofila con coperchio per 7′ + 4′ riposo

Zucchine a tocchetti: 500 gr in pirofila con coperchio per 6′ + 2′ riposo

Zucchine a meta’ svuotate: 500 gr adagiate sul piatto crisp per 10′ + 2′ riposo

Foto da:
img.dailymail.co.uk

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Tra i dolci più gustosi e particolari della cucina americana c’è il banana bread, una preparazione semplice e allo stesso tempo estremamente irresistibile: tutti ne vogliono una fetta e difficilmente dura più di una giornata.  Che sia per la colazione, per la merenda o tra le mille portate di un brunch domenicale, il banana bread […]