Come fare la marmellata in casa, le regole da seguire

di Alice Marchese

La marmellata fatta in casa è un ottimo alimento da accompagnare a pane, fette biscottate e persino formaggi. Ovviamente la scelta della frutta dipende principalmente dalla disponibilità e dalla stagione corrente. Potete optare per fragola, arancia, frutti rossi, mirtilli, ciliegia. Date il libero sfogo alla fantasia!

Marmellata fatta in casa: come prepararla

Il procedimento è il seguente:

  • Una volta selezionata la frutta, lavatela bene
  • Tagliatela a pezzetti della stessa dimensione se è grande (circa 3-4 cm) in modo che la cottura risulti omogenea, o a metà o interi i frutti più piccoli (frutti di bosco, more…)
  • Scegliete zucchero semolato o di canna. La quantità di solito varia a seconda del tipo e del grado di maturazione della frutta, in genere si usano 750 g di zucchero per 1 kg di frutta pulita, ma per la frutta più acida si può arrivare al rapporto di 1 a 1.

Gli attrezzi

Per avere una perfetta marmellata fatta in casa, dovete utilizzare gli utensili giusti. Come la pentola con doppio fondo, dotata di valvola per riempire il doppio fondo con acqua. In questo modo la fiamma non è a contatto diretto del fondo della pentola e la marmellata non si attacca, non si brucia e non caramella eccessivamente. Altri strumenti perfetti sono:

  • un mestolo lungo in legno
  • barattoli sterilizzati (mi raccomando!) con chiusura ermetica
  • 1 pentola alta con fondo spesso in rame, acciaio o alluminio

Leggi anche: “Marmellata “fai-da-te”, le regole per prepararla in casa senza rischi”

Ingredienti

  • Frutta
  • Zucchero
  • Acqua

La preparazione

  1. Sbucciare la frutta: in alcuni casi consigliamo infatti di mantenerla, come nel caso della marmellata di arance, in altre preparazioni invece è preferibile eliminarla, come quando si prepara la confettura di pesche.
  2. A questo punto i processi di preparazione della marmellata si differenziano a seconda che la si voglia preparare con pectina aggiunta o senza la pectina
  3. Preparare la marmellata o la confettura senza pectina aggiunta: tagliare la frutta a pezzi e porla in una casseruola insieme allo zucchero e all’acqua.
  4. Far cuocere a fuoco lento, controllando di tanto in tanto il grado di addensamento del composto: la cottura sarà terminata una volta che tutta l’acqua sarà evaporata e il prodotto denso. Mediamente, ci vogliono circa un paio d’ore.

I tempi di cottura

Per fare la marmellata in casa i tempi dipendono molto dalla intensità del calore, tuttavia la cottura avviene sempre in due parti.

  • evaporazione dei liquidi contenuti nella frutta: si può capire dal tipo di vapore (meno denso) che fuoriesce e dal tipo di bollitura (la frutta “freme” invece di sobbollire); è qui che potete togliere le impurità che vengono a galla aiutandovi con una schiumarola;
  • Gelificazione della marmellata: avviene molto velocemente e per non arrivare a bruciare occorre
  • Controllare il processo depositando su di un piattino freddo di congelatore delle gocce della marmellata e osservando se scivolano lentamente; la marmellata è pronta se la goccia è ‘gonfia’ e non cola inclinando il piattino (la temperatura deve essere 105°).

Bisogna anche prima sterilizzare e poi chiudere i barattoli ermeticamente. Si raccomanda anche l’eventuale pastorizzazione del barattolo una volta chiuso.

Leggi anche: “Marmellata di fragole e di ciliegie, nel barattolo la frutta di stagione”

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

1 min

Schiacciate, fritte o saltate in padella, le patate possono essere cucinate in tanti modi. E, a volte, ne compriamo più di quelle che ci necessitano. Cosa fare con quelle che restano? Le possiamo congelare? Si possono congelare le patate crude? Ebbene, è meglio evitare di congelare le patate crude. Perché? Rischiano di diventare nere e […]

2 min

Se volete un piatto orientale e particolarmente speziato potete optare per il pollo al curry. Ovviamente, esistono diverse varianti e procedimenti che incontrano i gusti di tutti. Alcune prevedono l’aggiunta di pomodori pelati, di yogurt, c’è chi lo prepara senza latte, chi sceglie spezie più o meno piccanti. Da accompagnare con il riso basmati freddo. […]

2 min

Le polpette di carne con peperoni e besciamella sono un piatto assolutamente da provar e semplicissimo da realizzare. Le polpette di carne, peperoni e besciamella sono un secondo piatto ricco e gustoso, un’ ottima alternativa alle classiche polpette fritte. Perfette da servire come secondo piatto accompagnate da verdure cotte o crude di stagione oppure potranno […]

2 min

Il Kafteji è un piatto tunisino assolutamente da provare. Si tratta di una pietanza caratteristica coloratissima e accompagna i pasti. Semplice da realizzare. Le verdure vengono fritte e successivamente anche le uova, la zucca e i peperoni. Solitamente si serve con carne, fegato oppure con il pane. Scopriamo insieme come realizzarla! Kafteji: ingredienti Patate 1,5 […]