07 luglio 2014 |

Come pulire il polpo, idee e consigli

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come pulire il polpo, idee e consigli per pulire il polpo in poche facili mosse.

Estate, tempo di pesce fresco! Il polpo è senza dubbio uno dei molluschi più apprezzati, insieme ai calamari, poiché ha la caratteristica di essere molto saporito senza aver bisogno di condimenti particolari; dunque, è perfetto per l’estate, quando la leggerezza in tavola è d’obbligo.
Pulire il polpo non è un procedimento laborioso, occorrono però alcuni utensili, come:

  • Coltellino a punta molto affilato
  • Batticarne

Per prima cosa, lavate accuratamente il polpo con l’acqua fredda, insistendo molto sulle ventose; a questo punto, asciugate il polpo con la carta da cucina e prendete il coltellino con la punta. Eliminate il becco del polpo e gli occhi, cercando di andare in profondità per eliminare tutta la parte dura. Ora, bisogna frollare la carne, ovvero batterla per rendere le carni del polpo morbide e tenere. Lavate nuovamente il polpo e, partendo dalla sacca, eliminate completamente le interiora e lavate accuratamente anche la parte interna del polpo. Pulire il polpo, ventosa per ventosa, è fondamentale, per eliminare completamente ogni residuo di sabbia; eliminate anche la patina viscida che lo ricopre.

A questo punto, il polpo è pronto per essere cucinato secondo la ricetta che avete scelto.

 

Potrebbe interessarti anche