Il MIUR seleziona assistenti di lingua italiana all’estero: come candidarsi

di Romina Ferrante

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato il nuovo bando per la selezione di assistenti di lingua italiana all’estero per l’anno 2023/2024.

Gli assistenti affiancheranno i docenti di lingua italiana nelle scuole di Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Regno Unito e Spagna per un periodo di 6-8 mesi.

L’impegno settimanale oscillerà fra le 12 e le 19 ore, a fronte di un contributo economico fra gli 800 e i 2.100 euro a seconda del Paese di destinazione, oltre assicurazione pubblica sanitaria e per infortuni.

I requisiti

Gli aspiranti assistenti dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, di uno Stato membro UE o di Paesi Terzi secondo quanto specificato nell’avviso;
  • un diploma di laurea specialistica/magistrale o titolo di laurea estera equipollente tra quelli specificati nel bando, conseguito entro il 6 marzo 2023;
  • non aver compiuto il 30° anno di età;
  • non essere già stati assistenti di lingua italiana all’estero con incarico da parte del MIUR;
  • non essere legato da alcun rapporto di impiego o di lavoro con amministrazioni pubbliche nel periodo settembre 2023 – maggio 2024;
  • non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti;
  • idoneità fisica all’impiego.

La selezione

Le procedure selettive si baseranno sulla valutazione dei titoli indicati al momento di presentazione dell’istanza. Concorreranno alla formazione del punteggio il voto di laurea triennale o quadriennale; il voto di laurea specialistica/magistrale; la somma delle medie dei voti degli esami conseguiti; il titolo di specializzazione in Italiano lingua 2 o certificazioni di glottodidattica di II livello; certificazione di competenza linguistica di livello B2 o superiore del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue nella lingua del Paese di proprio interesse.

Come candidarsi

Gli interessati potranno trasmettere la domanda di partecipazione per un solo Paese, a partire dalle ore 9 del 31 gennaio fino alle 23:59 del 6 marzo 2023, tramite l’applicazione dedicata.

Per accedere all’applicazione sarà necessario il possesso di apposite credenziali SPID (Sistema Pubblico d’identità Digitale).

Per maggiori dettagli consulta il bando.

LEGGI ANCHE: Bonus Donne 2023: che cos’è e come richiederlo

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria