Pittura a spruzzo: guida per dipingere le pareti di casa

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La pittura a spruzzo, chiamata anche pittura pneumatica, è un modo abbastanza facile e veloce per dipingere le pareti di casa con il fai da te. Poiché richiede meno fatica della pittura a rullo, è adatta anche alle donne amanti del bricolage che vogliono provare a dilettarsi in questo compito di solito tutto maschile.

Per praticarla occorre acquistare un’apposita pistola ad aria compressa da cui uscirà il getto di vernice. Le pitture compatibili sono di diverso tipo e possono essere sia ad acqua che sintetiche, sceglietele in base all’effetto che volete ottenere.

Ecco alcuni consigli pratici per la pittura a spruzzo:

  • Per la vostra sicurezza lavorate sempre in locali arieggiati e utilizzando apposite protezioni (guanti e mascherina)
  • Coprite tutte le parti che non devono essere dipinte, soprattutto se siete alle prime armi potreste non essere molto precise nell’indirizzare il getto della pittura. Usate giornali e cartoni per il pavimento e nastro adesivo di carta per gli zoccolini e gli stipiti di porte e finestre.
  • Usate una vernice adatta per pittura a spruzzo. Se le pittura è troppo viscosa potete aggiungere un apposito diluente fino ad ottenere le caratteristiche idonee.
  • Se necessario filtrate la pittura per eliminare impurezze e polveri che potrebbero altrimenti rimanere attaccate al muro. Solitamente nelle pistole ad aria compressa è già presente un filtro.
  • Assicuratevi di riempire il serbatoio con la quantità di pittura necessaria per dipingere tutta la superficie desiderata (ad esempio una parete), in questo modo eviterete antiestetici stacchi di colore.
  • Collegate la pistola al compressore.
  • Regolate lo spruzzatore facendo una prova su una superficie nascosta  o su un cartone.
  • Dipingete la parete tenendo lo spruzzatore ad una distanza di circa 20 cm dal muro e muovendovi in orizzontale.
  • Aspettate che la parete sia completamente asciutta (almeno 24 ore) prima di procedere con la seconda mano.
  • Se l’effetto finale è una superficie rugosa le cause possono essere due: una pittura troppo densa (quindi da diluire) oppure aver tenuto la pistola troppo vicino al muro.
  • Viceversa se la pittura tende a colare lungo la parete significa che è troppo diluita e non aderisce bene al muro durante la spruzzatura.

LEGGI ANCHE:

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]