28 giugno 2018 |

Estate 2018, i migliori libri gialli da leggere sotto l’ombrellone

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

I libri gialli dell’estate 2018 sono pronti per allietare le nostre giornate al mare rendendo le vacanze ancora più interessanti e avvincenti.

In questi primi mesi dell’anno sono parecchi i libri gialli che hanno preso posto sugli scaffali delle librerie.

Sara al tramonto

19.00 € 16.15 €
Sconto del 15%

So tutto di te

17.00 € 14.45 €
Sconto del 15%

Macbeth

20.00 € 17.00 €
Sconto del 15%

Delitti, casi irrisolti, femminicidi, legal thriller, indagini appassionanti sono solo alcuni degli argomenti che caratterizzano i libri gialli dell’estate 2018.

Se anche voi siete appassionati di libri gialli e thriller, non potrete fare a meno di questa selezione che abbiamo creato per voi. Scopriamo insieme i migliori gialli del 2018 da non perdere!

Sara al tramonto

Sara al tramonto di Maurizio de Giovanni ha per protagonista Sara, la donna invisibile che, dal suo archivio nascosto in una Napoli periferica, ci porta in fondo al nostro cuore, anche quando è profondamente nero. Dopo aver dato vita al commissario Ricciardi e ai Bastardi di Pizzofalcone, l’autore, con Sara ha creato uno dei personaggi che rimarrà tra i più memorabili del noir italiano.

Il morso della reclusa

Il morso della reclusa di Fred Vargas ha ancora per protagonista il commissario Adamsberg. Al centro del caso troviamo un ragno particolare, che vive nel sud della Francia. Tre anziani sono stati uccisi e, mentre opinione pubblica, studiosi e polizia sono persuasi che si tratti di una fatalità, Adamsberg non è d’accordo. Seguendo il proprio istinto comincia a scandagliare il passato delle vittime per trovare la verità.

Città senza stelle

Città senza stelle di Tim Baker racconta le vicende di Ciudad Real, città messicana di fantasia dove il potere è nelle mani dei narcos e dei poliziotti corrotti. Centinaia di donne sono scomparse, probabilmente uccise e seppellite chissà dove, ma il caso sembra non interessare a nessuno. Qui i femminicidi non fanno notizia, in un Paese in cui molti diritti delle donne sono un’utopia. Per farli diventare realtà si batte l’attivista Pilar, anche se i suoi sforzi sembrano vani, così come quelli di Fuentes, poliziotto idealista che vuole mettere fine agli omicidi seriali. Un thriller duro e intenso, che riesce a ricordarci le morti reali di numerose donne in quella striscia di terra che separa il Messico dagli Stati Uniti.

Fiori sopra l’inferno

Fiori sopra l’inferno di Ilaria Tuti segna l’esordio della scrittrice e ha già conquistato i lettori grazie alla veridicità dei suoi personaggi, che si mostrano al lettore come se fossero in carne e ossa. Sarà il commissario Teresa Battaglia a dover risolvere un caso molto complicato: nei boschi innevati del Friuli, a Travenì, un uomo è stato ucciso e privato degli occhi. Accanto al suo cadavere c’è un fantoccio, che indossa proprio i vestiti dell’uomo assassinato.

So tutto di te

Tra i libri thriller 2018 troviamo So tutto di te di Clare Mackintosh. Zoe Walker, madre quarantenne e divorziata di due figli, mentre sfoglia in modo distratto una copia della London Gazette, trova una sua foto sul giornale, accompagnata da un indirizzo web inesistente. La sua inquietudine diventa un vero e proprio incubo quando, sullo stesso magazine appare la foto di un’altra donna corredata dallo stesso indirizzo internet: qualche giorno dopo la misteriosa figura femminile viene trovata uccisa nella periferia di Londra.

Mio caro serial killer

Mio caro serial killer di Alicia Giménez-Bartlett è uno di quei libri gialli che non vuoi smettere di leggere. La trama vede l’ispettrice Petra Delicado di Barcellona coinvolta in un nuovo caso che la scuote: un delitto mostruoso che la sconvolge dentro in quanto donna. Una signora sola, non sposata, con un semplice lavoro e una piccola vita, è stata trovata morta accoltellata. L’assassino si è accanito in modo efferato e ha lasciato sul corpo martoriato un messaggio di passione. L’indagine fa emergere che in quell’esistenza aveva trovato posto l’amore, quello che però illude e sconvolge una “zitella”, come dicono continuamente gli uomini facendo arrabbiare Petra.

La squillo e il delitto di Lambrate

La squillo e il delitto di Lambrate di Dario Crapanzano ha per protagonisti personaggi davvero distintivi. Accanto alla squillo di Lambrate Margherita, c’è l’astuta contessa che gestisce la casa d’appuntamenti di via Monte Rosa dove la protagonista esercita la professione in compagnia dei suoi altolocati clienti; poi ci sono altre figure intriganti, a partire da Leonardo, il capo della banda della ligera di Porta Venezia, e una bellissima donna, sosia dell’attrice Silvana Mangano. Quello di Crapanzano è un romanzo elegante e ben congegnato che conferma la bravura dell’autore, uno dei giallisti più apprezzati di oggi.

La grande truffa

La grande truffa di John Grisham rientra tra i libri thriller mozzafiato dell’anno. Il re del legal thriller torna in grande stile con una storia di avvocati che si destreggiano ai tempi della crisi. Gli studenti Mark, Todd e Zola, iscritti alla scuola di legge di Washington e animati dal grande sogno di cambiare il mondo una volta ottenuta la laurea, dopo essersi coperti di debiti per poter pagare le rette della scuola privata, si rendono conto di essere vittime di una grande truffa. Il loro istituto insieme a molti altri, infatti, è nelle mani di un losco investitore newyorchese, socio di una banca specializzata nella concessione di prestiti agli studenti. I tre ragazzi cercheranno di eludere i grossi debiti accumulati e vendicarsi del torto subito.

Macbeth

Macbeth di Jo Nesbo riprende la trama della meravigliosa tragedia scritta da Shakespeare per dar vita ad un thriller ambientato negli anni 70, in una città che ricorda l’immaginario di Gotham City e Blade runner. L’ambizione, i crimini commesi per la fama di potere, la dipendenza, la corruzione, l’amore e l’omicidio sono temi universali e attuali, sempre perfetti per i libri gialli di ogni epoca. Anche se non si ha l’effetto sorpresa del finale, il piacere della lettura resta grande. Questo libro, scritto da una star della crime wave scandinava è anche un omaggio a uno dei più grandi storyteller di tutti i tempi.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche