11 Settembre 2015 |

5 consigli per conservare correttamente i cosmetici

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Sapete quali sono i migliori consigli per conservare correttamente i cosmetici ed evitare che si alterino nel tempo prima dell’effettiva data di scadenza? Anche voi avete accumulato centinaia di prodotti make up? Ecco le nostre piccole regole per una buona manutenzione!

Negli anni ne abbiamo accumulati tanti, troppi, e tra camera da letto e bagno, senza contare quelli sparpagliati nelle varie borse, di prodotti cosmetici ne abbiamo fin troppi, eppure attratte dalla nuance del momento o dalle pubblicità che promettono ciglia lunghissime, continuiamo a comprarne. Dunque, se anche voi avete cassetti pieni di prodotti cosmetici e per il make up, dovreste seguire queste piccole e semplici regole per conservare i cosmetici correttamente e garantirne nel tempo le condizioni ottimali, senza il rischio che il prodotto si rovini o si alteri.


Comprare le mini taglie

Uno dei maggiori problemi di chi accumula cosmetici compulsivamente è che poi non si riesce mai ad utilizzarli completamente prima che scadano o si deteriorino, motivo per cui sarebbe il caso, se possibile, di acquistare delle mini taglie, come quelle da viaggio. In questo modo non sprecheremo il prodotto e avremo più spazio in casa per i nuovi acquisti. Ricordate che tutti i prodotti di bellezza vanno usati nelle modalità previste dalla confezione e che, qualora scadano prima che riusciate a finirli, andranno comunque cestinati.

Attenzione alle temperature

Il troppo caldo o il freddo possono sicuramente alterare i prodotti, rendendoli spesso inutilizzabili. Anche la luce, a seconda del prodotto, può rovinarli, dunque meglio conservarli in  modo corretto, possibilmente in un cassetto, lontano dalla luce (questo vale anche e soprattutto per i profumi), e possibilmente in un luogo fresco e asciutto.

Sindrome della crocerossina

Secondo tutta una serie di credenze diffuse, i cosmetici rovinati si possono salvare: in parte potrebbe anche essere vero, ma in molti casi il prodotto probabilmente si è già esaurito oppure alterato, quindi sarebbe il caso di non utilizzarlo più. Ad esempio, non usate l’acqua micellare per allungare la durata del vostro mascara né il solvente per ripristinare uno smalto vecchio: quando un prodotto è finito o scaduto va semplicemente sostituito con uno nuovo. Però è pur vero che ci sono anche dei trucchetti per risparmiare sui cosmetici.

Controllare i prodotti prima dell’utilizzo

Molto spesso, vuoi per uno sbalzo termico o per una scorretta conservazione e manutenzione, i prodotti tendono ad alterarsi prima della scadenza indicata sulla confezione. Se nell’utilizzare un crema viso o un ombretto avvertite un odore strano, anche se il PAO è ancora valido, cestinate il prodotto e acquistatene uno nuovo. Considerate che si tratta sempre di una formulazione chimica e non abbiamo idea di quale possa essere un’eventuale effetto collaterale sulla pelle in caso di alterazione.

Segnarsi la data di apertura

Qualsiasi prodotto di bellezza, che sia una crema o un rossetto, hanno una data di conservazione, oltre la quale il prodotto va assolutamente cestinato, anche se apparentemente è ancora integro e in ottime condizioni. Di solito, però, oltre tale data i cosmetici cominciano ad avere un odore diverso, un po’ intenso, anche prima dell’effettiva scadenza. Nelle confezioni e negli astucci di molti prodotti viene indicata un valore che riguarda la durata. Si va dai 30 giorni per particolari formulazioni cosmetiche ai 12 mesi per gran parte dei prodotti di bellezza, durata che va assolutamente rispettata, per cui quando cominciate ad usare un prodotto segnatevi sulla confezione l’effettiva apertura del tappo, anche se lo avete semplicemente spostato per pochi secondi solo per sentirne la fragranza.

LEGGI ANCHE:

Make up e lenti a contatto, tutte le dritte 

 

Potrebbe interessarti anche