Nuovo scandalo a Hollywood: Vin Diesel accusato di “aggressione sessuale”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il celebre attore Vin Diesel, il cui nome all’anagrafe è Mark Sinclair, è al centro di un grave scandalo dopo che l’ex assistente personale, Asta Jonasson, ha presentato una denuncia di violenza sessuale nei suoi confronti. La causa, depositata giovedì scorso in un tribunale di Los Angeles, risale agli eventi occorsi nel 2010 durante le riprese del film “Fast Five” in Georgia.

La CNN rivela dettagli sconvolgenti dell’episodio

Secondo quanto riportato dalla CNN, Jonasson ha accusato Diesel di aver compiuto atti di natura sessuale non consensuale. L’incriminazione dettaglia un episodio sconvolgente che sarebbe avvenuto nella suite dell’attore nell’hotel St. Regis di Atlanta. Jonasson sostiene che Diesel si sia esibito in atti di autoerotismo dopo averla spinta contro un muro, nonostante le sue esplicite richieste di interrompere qualsiasi contatto fisico.

Licenziamento e accuse gravi da parte dell’assistente

L’ex assistente ha descritto come, in seguito al suo rifiuto, sia stata immediatamente licenziata. A comunicarle il licenziamento è stata la sorella di Diesel, Samantha Vincent, che ricopre la carica di presidente della società di produzione One Race Films. La Jonasson attribuisce la decisione del suo licenziamento direttamente alla sua opposizione agli avances dell’attore. Oltre all’accusa di aggressione sessuale, la querela include anche affermazioni di discriminazione di genere, ritorsioni illegali, sofferenza emotiva, e licenziamento illegittimo. Inoltre, Jonasson ha riferito di una proposta inappropriata ricevuta da un altro dirigente dell’azienda nell’hotel pochi giorni prima dell’incidente con Sinclair.

La difesa di Vin Diesel risponde alle accuse

Dal fronte legale di Vin Diesel, le accuse sono state fermamente negate. Uno dei difensori dell’attore ha dichiarato che Diesel “nega categoricamente questa affermazione nella sua interezza” specificando che questa è la prima volta che l’attore viene a conoscenza di tali affermazioni, riferendosi a Jonasson come “un presunto dipendente di 9 giorni”.

L’Avvocato di Jonasson chiede cambiamenti

L’avvocato di Jonasson, Claire-Lise Kutlay, ha espresso speranza che la decisione della sua cliente di venire a galla possa contribuire a un cambiamento significativo e incoraggiare altri sopravvissuti a parlare. Vin Diesel, noto per il suo lavoro in pellicole di grande successo come “Guardiani della Galassia”, “XXX”, “Riddick” e la serie “Fast & Furious”, si trova ora ad affrontare una delle battaglie più complesse della sua carriera, non solo sullo schermo ma nelle aule di giustizia.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Negli ultimi giorni, l’Italia ha registrato un aumento significativo dei casi di Covid-19, sorprendentemente collegato ai concerti di Taylor Swift tenutisi il 13 e 14 luglio 2024 allo Stadio San Siro di Milano. L’evento ha attirato oltre 130.000 fan da tutta Europa, creando una situazione che molti esperti di salute pubblica avevano previsto potesse comportare […]