“Vuoi provare le scarpe? Paga 20 euro”: la provocazione del titolare contro lo “showrooming”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Vuoi provare le scarpe’ Devi pagare. Una provocazione del titolare di un negozio che combatte l’atteggiamento di chi prova in negozio e poi va a comprare online magari a prezzi più bassi. Stanco di questo fenomano, ora ha deciso che chi prova, paga.

Una protesta contro chi prova in negozio e poi compra online

Sta facendo discutere l’iniziativa del titolare del negozio di calzature di lusso “Luca del Forte” a Forte dei Marmi, che ha appeso in vetrina un cartello provocatorio: “Vuoi provare le scarpe? Paga 20 euro”. Una trovata studiata per scoraggiare la pratica dello “showrooming”, ovvero l’abitudine di molti clienti di provare la merce in negozio per poi acquistarla su internet a prezzi più bassi.

Clienti irrispettosi secondo il titolare

Lanza punta il dito in particolare contro “quelle signore” che su indicazione delle figlie fotografano scatole e codici, per poi comprare comodamente da casa. “I clienti non hanno più alcun rispetto per chi fa questo lavoro da generazioni” lamenta il commerciante, raccontando diversi episodi spiacevoli. “Ormai accade quasi ogni giorno – spiega il proprietario Luca Lanza – Addirittura c’è chi cerca online lo stesso articolo mentre lo sta provando, come se fossimo soltanto uno showroom per i marchi che trattiamo”.

Una discussione sul difficile rapporto tra negozi e e-commerce

Il cartello dei 20 euro è solo una provocazione, una sorta di deterrente morale per scoraggiare certi comportamenti, anche se Lanza non ha intenzione di mollare la presa. “Se comprate su internet, provate le scarpe da un’altra parte” è il suo messaggio. Una protesta che accende il dibattito sul rapporto sempre più difficile tra negozi tradizionali e ecommerce, con i primi in difficoltà di fronte alla concorrenza spietata del web. La soluzione sta forse in un maggior dialogo e collaborazione, o bisogna alzare le barricate? Il caso di “Luca del Forte” stimola la discussione.

Foto Pixabay.com

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria