Paura per Drusilla Foer ricoverata in ospedale: cos’è successo?

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

L’attrice e cantante Drusilla Foer è ricoverata in ospedale a causa di una polmonite bilaterale. A comunicarlo è stata la stessa Drusilla, all’anagrafe Gianluca Gori, attraverso un video ironico pubblicato sui social network.

Ironico video social dal letto d’ospedale: “Sto bene, ci vediamo presto”

Nel video, girato dal letto d’ospedale, si vedono alcuni amici e parenti intorno a Drusilla che, scherzosamente, le consigliano di riposare, di fare testamento e di ricordarsi di loro. “Ma cosa dite, uccellacci del malaugurio!” risponde Drusilla con la sua proverbiale ironia “Ho una polmonite bilaterale e questo va ammesso, ma mi sto curando. Ci vediamo presto!”.

Messaggi di sostegno da fan, amici e colleghi

Il video è stato accolto positivamente dai numerosi fan, che hanno riempito di messaggi di sostegno il profilo Instagram dell’artista. Tra i tanti anche Asia Argento, Eva Grimaldi e Piero Pelù. Nonostante la polmonite, Drusilla sembra aver conservato tutta la sua verve e il suo sense of humor. Un ottimo segnale per i fan, che temono per la salute della loro beniamina. Drusilla li ha voluti tranquillizzare, facendo capire che la situazione è sotto controllo.

Rinviate date tour teatrale “Venere Nemica”

Purtroppo però l’indisposizione ha costretto la produzione a rimandare le prossime date dello spettacolo teatrale “Venere Nemica”, che Drusilla aveva portato in tour in tutta Italia a partire da gennaio, registrando numerosi sold out. Le nuove date verranno comunicate appena possibile. “Venere Nemica” è uno spettacolo che racconta con ironia la vita di Venere lontana dall’Olimpo, costretta a vivere come una comune mortale a Parigi. La pièce permette a Drusilla di mettere in mostra tutto il suo talento teatrale e la sua raffinata comicità.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

L’azienda ha rispettato l’impegno preso verso i propri apicoltori mantenendo le promesse fatte per il raccolto 2023. Per tutelare un settore a rischio come quello del miele, ha corrisposto ai suoi collaboratori un compenso congruo, permettendo così di garantire il futuro di questo comparto strategico per l’intero sistema agroalimentare e per la tutela degli ecosistemi […]