Comandante dei vigili 63enne palpeggiato: “Ho provato il disagio di una donna molestata”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

A Venezia il comandante vigili palpeggiato durante una festa di Armani: “Ho provato il disagio di una donna molestata”. Ha dell’incredibile la notizia: un uomo di 63 anni, comandante della polizia locale, palpeggiato durante una manifestazione. Ecco cosa è avvenuto.

Comandante vittima di molestie durante festa di Armani a Venezia

Marco Agostini, comandante della Polizia Locale di Venezia, è stato vittima di molestie durante la festa organizzata da Giorgio Armani nell’ambito della Mostra del Cinema. L’ufficiale 63enne ha denunciato l’accaduto in un post su Facebook, poi rimosso, in cui ha raccontato di essere stato palpeggiato da ignoti.”A 63 anni farsi mettere le mani sul sedere è imbarazzante. Non c’è tanto altro da dire”, ha scritto Agostini, descrivendo l’episodio avvenuto sabato scorso presso le Tese dell’Arsenale, tra gli ospiti del party esclusivo di Armani. In un primo momento il comandante ha pensato fosse un caso, ma gli episodi si sono ripetuti fino a cinque volte.

La denuncia su Facebook per esprimere solidarietà alle donne

“Ho voluto scrivere il post perché ho capito davvero che cosa prova una donna quando le mettono una mano sul sedere. Il disagio che si prova è il non sapere che cosa fare”, ha spiegato Agostini. Impietrito e confuso, non ha reagito, limitandosi ad allontanarsi “sempre mantenendo il sorriso sulle labbra e di non fare una piazzata solo per rispetto della divisa che indosso”.

Gli uomini spesso minimizzano, ho capito il disagio provato

La denuncia social, poi eliminata, voleva esprimere solidarietà a tutte le vittime di molestie e far comprendere agli uomini il disagio vissuto in quei frangenti. “Gli uomini, spesso, minimizzano. L’ho voluto scrivere per esprimere solidarietà alle donne e a quanti hanno subito cose simili”, ha puntualizzato il comandante dei vigili. Nonostante la brutta esperienza, Agostini ha deciso di non sporgere denuncia: “Sarebbe una denuncia nei confronti di ignoti. Gli organizzatori dell’evento non c’entrano nulla. Si è trattato di un deficiente che si è comportato male”. Una vicenda che ha destato clamore anche perché avvenuta durante una manifestazione blindata e frequentata dall’elite veneziana. Un episodio che dimostra come le molestie, di cui questa estate purtroppo vi sono stati tanti casi anche gravi, possano colpire chiunque, anche figure maschili, come il comandante dei vigili urbani.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

L’azienda ha rispettato l’impegno preso verso i propri apicoltori mantenendo le promesse fatte per il raccolto 2023. Per tutelare un settore a rischio come quello del miele, ha corrisposto ai suoi collaboratori un compenso congruo, permettendo così di garantire il futuro di questo comparto strategico per l’intero sistema agroalimentare e per la tutela degli ecosistemi […]