Bonus asilo nido 2024: al via le domande, cosa devi sapere

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

L’Inps ha aperto le domande per il bonus asilo nido 2024, una misura di sostegno alle famiglie per il pagamento delle rette di asili nido pubblici e privati autorizzati, o per l’utilizzo di forme di supporto presso la propria abitazione per bambini con gravi patologie croniche. Le richieste possono essere presentate fino al 31 dicembre 2024 e i pagamenti partiranno dal 2 aprile. Con queste semplici istruzioni, le famiglie potranno accedere ai contributi per sostenere le spese per la frequenza dell’asilo nido o l’assistenza domiciliare dei propri figli nei primi tre anni di vita. Una misura importante per favorire la conciliazione tra vita familiare e lavorativa e promuovere lo sviluppo dei bambini.

Chi può fare domanda

La domanda può essere presentata dal genitore o dal soggetto affidatario di un minore di età inferiore ai 36 mesi. Nel caso in cui il bambino compia i tre anni nel corso del 2024, è possibile richiedere il bonus solo per le mensilità da gennaio ad agosto. Una novità di quest’anno, introdotta dalla Legge di Bilancio, prevede un bonus maggiorato per i nati nel 2024 con almeno un fratello o sorella di età inferiore ai 10 anni, a condizione che l’Isee minorenni sia in corso di validità e non superi i 40.000 euro.

Come presentare la domanda

La richiesta va inoltrata esclusivamente online attraverso il portale web dell’Inps, autenticandosi con SPID, CIE o CNS, oppure tramite gli Istituti di Patronato. Al momento della presentazione occorre indicare a quale dei due contributi si intende accedere: per il pagamento delle rette dell’asilo nido o per le forme di supporto domiciliare. Se si vuole fruire del bonus per più figli, è necessario presentare una domanda per ciascuno di essi. Nel caso di richiesta per forme di supporto domiciliare, va allegata un’attestazione di un pediatra che dichiari l’impossibilità per il bambino di frequentare l’asilo nido per l’intero anno a causa di una grave patologia cronica.

Importi e pagamenti

Per i nati nel 2024 con un fratello minore di 10 anni e Isee fino a 40.000 euro, il bonus annuale per la retta dell’asilo nido arriva fino a 3.600 euro, erogati in dieci rate da 327,27 euro e una da 327,30 euro. Se l’Isee supera i 40.000 euro, l’importo scende a 1.500 euro. Per gli altri bambini sotto i tre anni, il contributo massimo è di 3.000 euro con Isee fino a 25.000,99 euro, 2.500 euro con Isee tra 25.001 e 40.000 euro, e 1.500 euro per Isee oltre i 40.000 euro o in assenza di Isee. La documentazione delle spese sostenute va allegata entro il 31 luglio 2025 tramite il servizio online dell’Inps o l’app “INPS Mobile”. Il rimborso non può superare la spesa effettiva rimasta a carico della famiglia. I pagamenti verranno effettuati dall’Inps con le modalità indicate nella domanda: bonifico, accredito su conto corrente o carta prepagata con Iban.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria