Blue Monday, sta per arrivare il giorno più triste dell’anno: che cos’è e perché si chiama così

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il terzo lunedì di gennaio è anche noto come il “Blue Monday”, il lunedì blu, un giorno che molti associano a una sensazione di tristezza e malinconia. Ma da dove proviene questa definizione e cosa si nasconde dietro questo particolare giorno?

Scopriamo insieme l’origine, il significato e alcuni consigli per affrontare al meglio il “Blue Monday”.

L’origine del Blue Monday

Il termine “Blue Monday” è stato utilizzato per la prima volta da Cliff Arnall, uno psicologo britannico, nel 2005, ed è diventato famoso grazie alla trovata pubblicitaria di un’agenzia di viaggi, la Sky Travel che decise di inserirlo in un comunicato stampa che invitava a prenotare una vacanza per combattere la malinconia di gennaio.

L’idea si basava su un’equazione matematica che metteva in relazione diversi fattori. Arnall avrebbe ideato una particolare formula matematica per calcolare il giorno più triste dell’anno, tenendo in considerazione vari fattori come il maltempo, i debiti accumulati durante le festività, la mancanza di motivazione e la necessità di intraprendere nuovi progetti e altri elementi come i fallimenti nei buoni propositi.

Cosa rappresenta il Blue Monday

Il Blue Monday simboleggia un periodo in cui molte persone possono sperimentare una sensazione di tristezza, stanchezza e mancanza di motivazione. Dopo le festività natalizie, spesso caratterizzate da momenti di gioia, calore e condivisione, gennaio può sembrare un mese freddo e buio, con un inevitabile calo di energia ed entusiasmo e il tentativo di mantenere i nuovi propositi può aggiungere ulteriore stress.

closeup of a blue mug, with a sad face drawn in it, and the text blue monday on a blue background

Come affrontare il Blue Monday

Per non lasciarsi vincere da questa tristezza ci sono alcuni piccoli step che possono aiutare ad affrontare al meglio questa giornata.

Dedica del tempo a te stesso. Sia che tu scelga di leggere un libro, fare una passeggiata o praticare la meditazione, è importante prenderti cura della tua salute mentale;      

Cerca il supporto degli amici e della famiglia. Un sostegno sociale può alleviare la sensazione di solitudine e isolamento;

Rivedi i tuoi obiettivi per l’anno. Assicurati che siano realistici e suddivisi in passi gestibili. In questo modo, riuscirai ad allentare la pressione su te stesso;

Esponiti alla luce del sole. La mancanza di esposizione alla luce naturale può influenzare il tuo umore. Cerca di trascorrere del tempo all’aperto durante il giorno;

L’esercizio fisico è un potente antistress. Anche una breve passeggiata può migliorare il tuo stato d’animo e aumentare i livelli di energia;

Focalizzati sugli aspetti positivi della tua vita. Rifletti su ciò che hai realizzato e su cosa puoi ancora fare per migliorare la tua situazione.

Il Blue Monday è una mera invenzione pubblicitaria, che ha funzionato così bene da essere portata avanti negli anni. Nonostante ciò, la tristezza e la stanchezza possono essere reali e colpire ciascuno di noi in qualsiasi momento dell’anno. Il consiglio è quello di affrontare questa giornata, così come il resto dell’anno, con consapevolezza, prendendosi cura di se stessi e cercando il sostegno delle persone che ci amano.

Il benessere mentale, del resto, non dipende da una singola data nel calendario, ma deve essere un impegno quotidiano da perseguire con costanza.

Foto da Depositphotos.com

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria