Avvocati donne: sorpasso al Nord e al centro, al Sud ancora no

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Le donne avvocato in attività in Italia stanno quasi eguagliando gli uomini (49,7%, 113.255 contro 114.672 uomini) anche se il sorpasso è già avvenuto al nord (53,3%) e al centro (50,3%) ma non ancora al sud (46,7%).

“Quando tutto lasciava supporre che nella professione forense le donne avvocato avessero già acceso la freccia per il sorpasso – ha affermato Antonello Martinez, presidente dell’Associazione Italiana Avvocati d’Impresa – si è verificata una battuta d’arresto nel 2021. Una dimostrazione del fatto che, nel settore, sono state le professioniste ad essere le più colpite dall’impatto dell’emergenza Covid-19 specie nella gestione dei figli o di altri familiari fragili”.

La situazione nelle Regioni

Alcune regioni sono più “rosa” di altre e la supremazia forense femminile si è ormai affermata in 9 regioni. Più avanti di tutte è l’Emilia-Romagna con il 54,8% di donne che esercitano la professione di avvocato. Seguono con percentuali lievemente inferiori il Piemonte (54,6%) e l’Umbria (54,6%). Al quarto posto c’è la Toscana (53,9%) e appena indietro troviamo regioni “pesanti” come Lombardia (53,6%) e Veneto (53,4%).

Le altre regioni con maggioranza di donne avvocato sono nell’ordine Friuli Venezia Giulia (53,4%), Marche (52%) e Sardegna (50,7%). La Calabria con il 49,8% è l’unica regione del sud che supera di un soffio la media nazionale (49,7%). Le regioni con le più basse percentuali di donne che esercitano la professione forense sono Campania (44%), Valle D’Aosta (44,6%) e Puglia (45%).

In Lombardia le donne avvocato hanno il reddito medio più elevato (38.732 euro), seguono la Valle d’Aosta (37.403 euro) e il Trentino – Alto Adige (36.444 euro). Calabria (11.674 euro), Basilicata (12.851 euro) e Puglia (13.719 euro) sono invece quelle dove il reddito medio delle professioniste è più basso.

“I dati della Cassa Forense – ha aggiunto Antonello Martinez – evidenziano però in tutte le regioni un divario di genere, in termini di retribuzione, abbastanza netto fra uomini e donne: il reddito di queste ultime, infatti, è generalmente inferiore di oltre la metà rispetto a quello dei loro colleghi”.

Il divario è particolarmente evidente in Lombardia, dove il reddito medio delle donne avvocato equivale al 39,8% di quello degli uomini (97.387 euro) e nel Lazio (41,1%, pari a 26.614 euro vs 64.744 euro), mentre le regioni dove la sperequazione è meno marcata sono la Valle d’Aosta (70,1%, pari a 37.403 euro vs 53.309), la Sardegna (57,2%, pari a 18.475 euro vs 32.264) e il Friuli – Venezia Giulia (53,8%, pari a 31.450 euro vs 58.466).

Foto da DepositPhotos.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

L’attesa è terminata. Oggi, lunedì 10 giugno alle 11.22, è venuta al mondo Nicole, figlia del nostro giornalista Gaetano Ferraro e di sua moglie Carmen. La piccola pesa 3,3 chili ed è lunga 49 centimetri. Nicole sta benissimo e anche la mamma e il papà, che sono felicissimi di poterla finalmente stringere tra le braccia. […]