Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Milano, i luoghi nascosti e insoliti da visitare [FOTO]

Società - 11 aprile 2017 Vedi anche: Viaggi e Vacanze

Alla scoperta diMilano e dei suoi luoghi nascosti e insoliti da visitare: ecco una mappa dei tesori nascosti della città meneghina.

La verità su Milano è che piena di luoghi nascosti e insoliti. Spesso, però, non lo sanno nemmeno i milanesi, che a volte si ritrovano a passare per una strada e rimangono stupiti da una insolita amenità.

Perchè Milano è così: una città nascosta. E, di fatto, a noi tutti continua a piacere così: con Via della Spiga in bella mostra, Porta Venezia vestita a festa e il Duomo in pompa magna. Ma il resto è bello proprio perchè è nascosto, un po’ come avviene per una bella donna la cui parte migliore resta sempre quella da scoprire.

E, Milano è geniale anche in questo: si lascia scoprire negli anni! Ma quali sono i luoghi nascosti e insoliti da visitare a Milano?

Proviamo a fare un mini tour, consapevoli del fatto che tanti e tanti altri luoghi nascosti soggiacciono negli abissi della città, in attesa soltanto di occhi pronti a vedere.

Andiamo sul Naviglio Grande dove, la chiesa di San Cristoforo saluta Milano. Anticamente, infatti, questa chiesa dal colore rossastro era considerata il faro che indicava, a chi arrivava dal Ticino, la vicinanza alla città.

Camminando per la città, poi, ci si imbatte nelle famose case di ringhiera che spesso si possono anche visitare o che lasciano intravvedere scorci di giardini e colori incredibili. A proposito di colori, Milano non è grigia: ha addirittura le case arcobaleno, cioè le casette colorate di via Lincoln. E che dire delle case igloo che si trovano nella strada delle case a fungo o degli gnomi? Qui, in via Lepanto, nel quartiere Maggiolina, a Nord di Milano seminascoste dalla vegetazione ci sono ancora otto delle dodici casette circolari a forma di igloo progettate dall’architetto Mario Cavallè nel 1946.

In via Cappuccio 7, all’interno di Palazzo Uccelli di Nemi, si nasconde uno splendido gioiello segreto di Milano: il chiostro di Santa Maria Maddalena al Cerchio.

Vicino alle note colonne di San Lorenzo si trova, invece, un posto insolito e un po’ meno nascosto di Milano: The Wall of Dolls. Il muro pieno di bambole realizzate da artisti della moda o donate da associazioni varie serve per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne.

Da pochi anni, un tantino fuori Milano ma sempre alla fine del Naviglio, è nato il centro culturale Buddista per la Pace: il Kaikan di Corsico. La struttura centrale è stata realizzata sui ruderi di una vecchia meravigliosa cascina totalmente ristrutturata e visitabile e il “tempio” principale ha la forma di una carpa dorata che nuota in uno stagno di fiori di loto. Da vedere!

Passando per i giardini di corso Indipendenza ci si potrà imbattere nella Fontana a Pinocchio, con una statua del burattino realizzata da Attilio Fagioli nel 1955 e dedicata al burattino amato da tutti i bambini… ma in una veste insolita!

A Milano, poi, tra i posti nascosti c’è la casa con l’orecchio. Si trova al civico 10 di via Serbelloni ed è la casa Sola-Busca, che ha come campanello un grande orecchio.

Il Ponte delle Sirenette, che fa bella mostra di sé sul laghetto di Parco Sempione, ha una lunga e gloriosa storia, che inizia in via San Damiano nel 1842. Primo ponte metallico italiano, costruito nella ferriera dalla ditta Rubini, Scalini, Falck e C. su disegno dell’ingegnere Francesco Tettamanzi e considerato ai tempi una meraviglia tecnologica, permetteva l’attraversamento del naviglio nel tratto di strada che oggi è via Visconti di Modrone.

Per il resto dei luoghi insoliti di Milano, vi invitiamo a fare una gita in questa città deliziosa, alla ricerca delle sue bellezze nascoste e che ripercorrono secoli di storia, passando dalle guerre, alle dominazioni, i culti e la più grande architettura di tutti i tempi!

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA