Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

7 falsi miti sull'abbronzatura a cui non credere più

Bellezza - 1 giugno 2018

Se volete avere un’abbronzatura perfetta dovete iniziare a sfatare i falsi miti sull’abbronzatura, quelle frasi comuni a cui siamo portati a credere ma che non sono affatto vere.

Alcuni sono ormai assodati perché ripetuti a lungo dalla maggior parte delle persone, altri sono frutto di convinzioni infondate che ci fanno procedere nel modo sbagliato rischiando di andare incontro a scottature, eritemi e macchie della pelle.

Latte Doposole Aftersun Ecran

10.77 € 6.76 €

Scopri su Amazon

Crema Solare Garnier Ambre Solaire Spray SPF 30

15.90 € 9.90 €Sconto del 38%

Scopri su Amazon

Burrocacao Labello Sun Protect SPF 20

8.67 €

Scopri su Amazon

Per prepararci al meglio all’estate, ecco 7 miti sull’abbronzatura a cui non credere per ottenere un colorito perfetto e bellissimo!

1.  Sotto l’ombrellone non ci si abbronza

Sotto l’ombrellone non ci si abbronza” è la classica frase da dimenticare! I raggi solari passano ugualmente attraverso il tessuto, soprattutto se si tratta di ombrelloni con coperture sottili. Quindi ricordatevi di mettere sempre la crema solare, anche quando ci sono le nuvole e il sole sembra non esserci.

2. Se metto la crema solare non mi abbronzo

C’è un altro mito da sfatare sulla crema solare: se la metto non mi abbronzo. Non è affatto vero perché, in realtà, funziona al contrario. Oltre che a proteggere, la crema solare serve a favorire un’abbronzatura graduale e senza rischio di scottatura, poiché formulata per filtrare e respingere la parte dannosa dei raggi. Servirà solo più pazienza e più costanza, ma il colorito sarà bellissimo e più duraturo.

3. Il doposole è inutile

“Il doposole è inutile” è un’altra frase comune completamente errata. Le creme doposole, infatti, sono fondamentali per rendere omogenea l’abbronzatura e per mantenere la pelle sempre idratata e meno soggetta a bruciature o secchezza. Per evitare la sensazione di unto che alcuni prodotti possono dare, scegliete doposole dalla texture leggera, optando magari per uno in spray.

4. Se sono già abbronzata la crema non serve

La crema solare protettiva va messa sempre, anche quando si è già abbronzati. Questa è una regola importante da seguire perché la pelle ha bisogno di protezione ogni volta che ci si espone al sole. Quello che potete fare è diminuire il fattore protettivo, ma sempre con attenzione e in modo graduale.

5. Basta una sola applicazione di crema solare

Purtroppo non basta una sola applicazione di crema solare se si tratta di un’esposizione al sole prolungata per diverse ore.  È infatti importante mettere la crema protettiva più volte al giorno, anche se si tratta di prodotti waterproof.

6. Il sole fa male

Non è per niente vero che il sole faccia male! Il sole possiede molte qualità positive e benefiche per il nostro corpo, come la stimolazione della produzione di vitamina D e di endorfine. È solo importante esporsi al sole in modo corretto e intelligente, con le dovute precauzioni.

7.  Solo i raggi Uvb sono dannosi

Sappiamo che ci sono due tipi di raggi solari: gli Uva e gli Uvb. Questi ultimi hanno delle lunghezze d’onda più corte e quindi hanno maggiore energia e sono più dannosi per la pelle. Però anche gli Uva sono nemici della pelle poiché possono causare melanomi della pelle ed altri tipi di tumore.

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA