18 Gennaio 2022 |

Il dramma di Jenna Jameson: “Non posso camminare, ho la sindrome di Guillain-Barrè”

di Manuela Zanni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

L‘ex pornostar  Jenna Jameson si trova in un ospedale alle Hawaii. É stata ricoverata dopo una serie di attacchi di vomito all’apparenza inspiegabili. I medici sospettano che si tratti della sindrome di Guillain-Barrè: cosa ha rivelato la Jameson in proposito.

Il dramma di Jenna Jameson

Non si può dire che sia un momento facile per Jenna Jameson, come ha rivelato lei stessa attraverso un video condiviso su Instagram. L’ex pornostar è stata ricoverata in ospedale, alle Hawaii, in seguito a una serie di attacchi di vomito inspiegabili. Adesso non riesce più a camminare. Tanta le preoccupazione tra i fan, cui ha spiegato la diagnosi. “I medici sospettano una sindrome di Guillain-Barré e ho già iniziato la cura a base di immunoglobuline“, ha raccontato l’ex diva a luci rosse, che ha anche fatto una importante precisazione. La Jameson, infatti, ha voluto specificare di non aver fatto nessun vaccino. Un dettaglio per nulla irrilevante, considerati il delicato periodo storico in cui viviamo e la facile circolazione delle notizie sul web.

Cosa è la sindrome di Guillain-Barré

La sindrome di Guillain-Barré è una polineuropatia infiammatoria acuta, di tipo autoimmune. Tra i sintomi più evidenti, ci sono una diffusa debolezza muscolare e anche una lieve perdita della sensibilità distale. Nel caso di Jenna Jameson, proprio nei giorni seguenti il ricovero, si è sentita sempre più debole. Da qui la confessione di non riuscire più a camminare, reggendosi in piedi a malapena.

Le parole di Jenna Jameson

Attraverso i social sono arrivate tantissime parole di conforto e di pronta guarigione. Una forma di supporto che, in casi così delicati, è di fondamentale importanza. A tutti coloro che la seguono e che, in questo momento, le stanno scrivendo, l’ex pornostar ha risposto attraverso un post. “Ciao ragazzi, prima di tutto grazie per l’amore e il supporto che mi avete mandato tramite i messaggi privati”, ha esordito la Jameson. “I dottori – ha proseguito – sospettano una sindrome di Guillain-Barré e ho già iniziato il mio trattamento a base di immunoglobuline. Sono in ospedale e qui rimarrò fino a quando il trattamento non sarà completo. Spero di uscire di qui presto“. A completare queste parole, un post scriptum: “Io non ho fatto il vaccino, di nessun tipo. Questa non è una reazione al vaccino”. Una puntualizzazione necessaria, per evitare polemiche sull’argomento. Nei mesi scorsi, infatti, la sindrome di Guillain-Barré è stata verificata come effetto molto raro di reazione avversa per il vaccino Johnson&Johnson.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jenna Jameson Bitton (@jennacantlose)

E’ un momento davvero difficile per Jenna Jameson. L’ex pornostar è stata ricoverata in un ospedale alle Hawaii in seguito a una serie di attacchi di vomito inspiegabili ed ora è praticamente impossibilitata a camminare. E’ stata poi lei stessa, con un video su Instagram, a rendere nota la diagnosi: “I medici sospettano una sindrome di Guillain-Barré e ho già iniziato la cura a base di immunoglobuline”. La Jameson ha voluto specificare di non aver fatto nessun vaccino.

Il compagno Lior Bitton ha dato la notizia

Nel weekend era stato il compagno Lior Bitton, ad avvisare i fan che le condizioni di salute dell’ex stella dell’hard erano peggiorate: “Non riusciva più a reggersi in piedi – aveva detto -. I suoi muscoli delle gambe sono molto deboli e non riesce neanche ad andare in bagno con le sue gambe“. Jenna Jameson, 47 anni, ha poi voluto replicare agli attacchi dei no vax, precisando che la sua malattia non può essere una conseguenza del vaccino contro il Covid dal momento che non è vaccinata: “Non ho ricevuto il vaccino e questo non è una reazione al vaccino”, ha concluso.