Influenza stagionale 2022: sintomi, quanto dura e come prevenirla

di Romina Ferrante

L’influenza stagionale è già arrivata nelle nostre case. Secondo i dati ufficiali già a partire dall’ultima settimana di ottobre si sono registrati i primi casi. Cosa dobbiamo aspettarci, dunque, da questa influenza stagionale?

Cos’è, quanto dura e come si trasmette l’influenza stagionale

L’influenza stagionale è secondo l’EpiCentro Iss una “malattia respiratoria acuta” altamente contagiosa, causata da due ceppi di virus, il virus di tipo A e di tipo B, che tende solitamente a comparire nei mesi invernali.

I sintomi dell’influenza stagionale includono febbre (38° con punte di 39°-40° nei bambini), tosse secca, brividi, dolori ossei, stanchezza e malessere generale, naso congestionato, fotofobia (sensibilità alla luce), congiuntivite, inappetenza, ridotta qualità del sonno.

Secondo l’indagine condotta da Influnet i dati non sono incoraggianti. Si stimano circa 284.700 casi nella settimana di riferimento della ricerca, con un’incidenza pari a 4,8 casi per ogni mille assistiti. L’influenza stagionale 2022 colpirà maggiormente i bambini al di sotto dei 5 anni (19,6 casi per ogni mille assistiti).

L’influenza stagionale si trasmette attraverso le vie aeree, con la saliva prodotta con tosse e starnuti, parlando in luoghi chiusi e affollati o per contatto diretto (se le mani già contaminate toccano naso, occhi e bocca di persone già infette).

La sua durata può variare dai 3-4 giorni a 1 o 2 settimane.

Come prevenire l’influenza stagionale

È possibile prevenire l’influenza stagionale attraverso i vaccini antinfluenzali che riducono il rischio di ammalarsi e ne affievoliscono i sintomi in caso di comparsa.

I semplici ma utili consigli, che abbiamo imparato a conoscere con il Covid-19, come lavarsi spesso le mani, coprire naso e bocca quando si starnutisce, evitare il contatto ravvicinato con i malati e toccare occhi, naso e bocca, pulire e disinfettare le superfici, usare le mascherine protettive, sono ancora una volta i metodi più efficaci per prevenire l’influenza stagionale.

Come comportarsi in caso di influenza stagionale

Nella malaugurata ipotesi di esposizione all’influenza stagionale non saranno necessarie specifiche cure mediche, salvo ulteriori complicazioni (nel caso in cui compaiano infezioni batteriche sarà necessario la prescrizione di un antibiotico da parte del proprio medico curante).

Da attenzionare soprattutto i soggetti fragili, i bambini, gli anziani, le donne in gravidanza, i pazienti con diabete o affetti da malattie croniche.

LEGGI ANCHE: Influenza 2022, cosa bisogna sapere sull’australiana


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Il peperoncino è un alimento davvero piccante e spesso non viene incluso nella propria dieta per paura che irriti troppo. In realtà è colmo di benefici e proprietà. Se è fatto con moderazione, mangiare piccante può giovare tanto alla salute e al proprio benessere. Ma quali sono i benefici del peperoncino? Mangiare il peperoncino fa […]

3 min

Dopo quanto si è verificato a Pozzuoli, comune nella provincia di Napoli, tutti si chiedono cosa sia la Mandragora e il motivo per cui sia così dannosa. Cos’è la Mandragora Si tratta di una pianta largamente diffusa in tutta l’area del Mediterraneo e appartiene alla famiglia delle Solanaceae, con piccoli fiorellini blu e foglie dal […]