Milano Moda Donna primavera estate 2015, tutte le tendenze e le novità in passerella

di Danila


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

[dcgallery code=’fotogallery.donnaclick.it_post_152183′]

Le anteprime sulla moda primavera estate 2015 arrivano direttamente da Milano Moda Donna, dove la scorsa settimana hanno sfilato i grandi brand del fashion system italiano, regalandoci una panoramica su quelle che saranno le tendenze della prossima stagione calda. Tra grandi classici e proposte decisamente eccentriche, e in qualche caso anche un tantino discutibili, scopriamo insieme quali saranno i trend e i must have che cominceremo a indossare dalla prossima primavera.

Le ispirazioni come sempre sono diverse, qualche volta arrivano dal passato, altre volte sono i tratti vestimentari di altre culture a ispirare le collezioni dei nostri marchi e stilisti preferiti. Cominciamo dunque dalla collezione più chiacchierata, che senza dubbio è quella di Moschino, realizzata dallo stilista Jeremy Scott, ispirata e incentrata sui capi indossati da Barbie, la storica bambola di plastica. Lo stile è senza dubbio richiama alcune tendenze degli anni ’90 e la collezione in un certo senso potrebbe anche essere intrigante, anche se a prima vista provoca un certo sgomento: ma forse era proprio questo l’obiettivo di Moschino?

Spazio alle tinte pastello nelle sfumature più estreme ed eccentriche, come il rosa shocking, il turchese, il giallo intenso e l’arancione, che caratterizzano in modo molto gratificante le nuove collezioni Stella Jean e Luciano Soprani. Sfumature pastellate anche tra le stampe più gettonate della stagione che verrà, con una certa predilezione per le texture floreali, per i geometrismi e i pattern astratti che ritroviamo tra le collezioni di Marni, Blumarine, Emporio Armani e Patrizia Pepe.

Si conferma ancora una volta in cima ai trend più glam anche quello stile sporty chic che ci aveva conquistate la scorsa primavera, riconfermato da brand come Armani e Kokka, che ce ne danno interpretazioni degne di lode. La moda, inoltre,  anche se può sembrare una banalità, è ciclica: non a caso anche quest’anno ad ispirare grandi brand come Gucci, è quella moda anni ’70 fatta di eterni ritorni. Ma tra le collezioni più belle che hanno sfilato a Milano qualche giorno fa non passano inosservati il trend dei capi cropped l’animalier. Una piccola anteprima di ciò che indosseremo prossimamente, la trovate nella nostra gallery.

LEGGI ANCHE:

 Milano Moda Donna primavera estate 2015: la sfilata di Armani

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Negli ultimi anni, il termine “thrifting” è entrato nel lessico comune, soprattutto tra i giovani e gli appassionati di moda. Ma cosa significa esattamente thrifting e perché sta diventando una tendenza così popolare? Il thrifting, in parole semplici, è l’arte di trovare capi d’abbigliamento, accessori e altri articoli di seconda mano, spesso a prezzi molto […]

Tra le tendenze più diffuse nel 2024 c’è anche lo stile boho-chic, che con i suoi abiti vaporosi ed eterei, ispirati agli anni ’70, e l’uso di materiali naturali tornerà a dominare le passerelle, dopo essere comparso sulla scena intorno ai primi anni 2000, indossato da modelle come Kate Moss, Sienna Miller e le gemelle […]

Il 3 giugno 1946 è una data storica per il mondo della moda. A Parigi, il designer di moda Louis Réard presentava per la prima volta il bikini, un indumento destinato a rivoluzionare per sempre non solo l’abbigliamento da spiaggia, ma anche il concetto di femminilità e libertà. Secondo la professoressa Valeria Magistro, docente di […]