25 Ottobre 2020 |

Profumo Dylan Turquise e Dylan Blue firmato Versace

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

5 caratteristiche per riconoscere la donna Versace !

Il profilo della perfetta donna Versace ha sfilato sulle passerelle e si è manifestata così attraverso la moda, ma anche creando un immaginario che dal guardaroba entra a far parte delle beauty routine.

Ad esempio il profumo Versace. Ne sono una prova gli ultimi nati della Maison: Dylan Blue e Dylan Turquoise che oltre a una storia olfattiva coerente esprimono, dal flacone alle testimonial, quello che è oggi la donna Versace: una creatura dalle cinque caratteristiche che la rendono inimitabile. Scopriamole insieme!
L’oro è in cima alla lista, senza ombra di dubbio. Che sia una fede o una parure la donna Versace punta sull’oro giallo sfavillante e magnetico.

Altra caratteristica sono le mollette e spille. La reference è sempre lì tatuata nella mente: Liz Hurley al braccio di Hugh Grant nel 1994 con un vestito nero aderentissimo caratterizzato da cut out e spille da balia (d’oro) a tenerlo… insieme.
Insomma la versione sexy degli abiti che Vivienne Westwood creava per il suo negozio, SEX; creato a Londra con l’allora marito Malcolm McLaren. La versione daily delle spille da balia? Un fermaglio per capelli da portare in coppia e con riga in mezzo.

Il biondo Donatella
è immancabile! Una sfumatura che va dal Barbie al platino e che caratterizza la stilista da sempre. Più che un colore di capelli uno stile di vita.
Lo dice Leandra Cohen d’accordo che è di certo l’emblema della donna Versace ma con lei condivide una passione per il caldo tropicale, non solo come temperatura e contesto, ma anche palette colori. Guardare l’ultima sfilata della Maison, ispirazione Sirenetta, per credere.
La fragranza Dylan Turquoise è stata creata con ingredienti naturali e di sintesi delle migliori qualità, ottenuti da filiere tracciabili e sostenibili nel mondo. Rispetta i più alti standard di sostenibilità per impatto ambientale e sociale, seguendo i principi della chimica verde* e avvalendosi delle più avanzate ricerche in biotecnologia**. Più dell’85% delle materie prime contenute nella fragranza è biodegradabile.

Meno che mai il profumo che per la donna Versace è un vero accessorio. Non a caso Donatella Versace descrive così a Vogue Dylan Turquoise ultima nata fra le fragranze femminili della Maison: “Una fuga verso isole lontane dove l’azzurro del cielo incontra acque cristalline. La brezza marina accarezza la pelle risvegliando i sensi e rigenerando l’animo. Una fragranza che profuma di sole caldo e di giornate estive. È un inno alla sensualità della donna Versace”.

Fra le note di Dylan il Limone primofiore, considerato la miglior qualità di limone, che si accompagna al Mandarino italiano, proveniente dalla Sicilia, che unisce molecole olfattive derivanti dalla pelle e dalla polpa del frutto, offrendo una nota sfaccettata. La testa è resa ancora più frizzante dal pepe rosa, olfattivamente molto vicino alle bacche rosse.