Memo Remigi: “Barbara d’Urso mi faceva sentire speciale. Jessica Morlacchi? L’ho chiamata, non ha risposto”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Memo Remigi è uno dei volti più noti del mondo dello spettacolo italiana. Nel libro “Sapessi com’è strano“, edito da Sperling & Kupfer, si racconta tra carriera e vita privata, tra passato al presente.

Memo Remigi tra carriera e vita privata

Il presente di Memo Remigi è stato segnato di recente dall’episodio avvenuto a “Oggi è un altro giorno”, programma durante il quale ha messo una mano sul fondoschiena di Jessica Morlacchi. Una vicenda che gli è costata l’allontanamento da Rai1.

“È stato un gesto senza malizia, scherzoso, ma sicuramente inopportuno. Io e lei abbiamo avuto sempre un rapporto amichevole, di grande confidenza e complicità: dopo il fattaccio l’avevo chiamata, ma non mi ha mai risposto” racconta il conduttore in un’intervista al Corriere della Sera.

E, nei confronti di Serena Bortone, conduttrice della trasmissione, aggiunge: “Non ci siamo più sentiti. Nemmeno una chiamata. Mi sarei aspettato, visto il lungo rapporto, un comportamento diverso, speravo in più umanità da parte sua. Anche Costanzo lo aveva detto: Memo ha sbagliato e lo sa. Ma ci sono autori di colpe maggiori, molto maggiori che lavorano serviti e riveriti”.

Sempre dello stesso episodio, parla anche su Chi, raccontando di come la vicenda gli abbia rovinato la carriera, ma non solo: chiudendogli le porte del programma pomeridiano di Rai1 gli hanno “tolto lo stimolo che mi aveva fatto rivivere dopo la perdita di mia moglie”.

Il legame con la moglie Lucia

Tornando al Corriere, Remigi parla proprio del legame con la moglie Lucia, incontrata nel 1961 e sposata 5 anni dopo. Poi il divorzio nel 1983 e le nuove nozze nel 2007. “L’ho conosciuta, amata, tradita e riconquistata. A un certo punto mi sono reso conto che le altre non contavano: ho capito che la madre di mio figlio, la compagna della mia vita, quella che mi ha indicato cosa fare da grande quando non lo sapevo era quella giusta”.

Il cantante accenna anche a una stori con Barbara d’Urso, quando lei aveva appena 19 anni e lui il doppio: “All’epoca ero un uomo con il cuore palpitante ma diviso in due: una parte era per questa giovane donna che mi faceva sentire speciale e irrinunciabile, ma una parte era rimasta da Lucia”, confida ancora.

“Capisco che magari alcune donne volessero un impegno più stabile, ma io la famiglia ce l’avevo già, Lucia per me è sempre stata un punto di riferimento, una dipendenza affettiva, nonostante avessi anche altre velleità”, ammette anche Memo Remigi

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria