Francesco Chiofalo, la verità sul ricovero in ospedale: cos’è accaduto

di Ilaria Macchi


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Ormai da qualche settimana Francesco Chiofalo è finito nell’occhio del ciclone da parte di alcuni haters, arrivati a insultarlo pesantemente per l’ennesima operazione a cui si è sottoposto. Il giovane non ha mai nascosto di avere una vera e propria ossessione per la chirurgia estetica, nata per il desiderio di essere perfetto o quasi, o almeno come lui desidererebbe essere.

Tra le operazioni fatte c’è, ad esempio, un trapianto di barba, deciso perché lui soffriva a causa delle chiazze presenti dove solitamente ci dovrebbe essere appunto la barba. La sua ultima mossa invece lo ha portato a scontrarsi con gran parte dei suoi affetti più cari, a partire dalla fidanzata Drusilla Gucci: il giovane ha voluto fare la keratopigmentazione anulare per cambiare colore degli occhi facendoli diventare azzurri, una delle operazioni più rischiose, soprattutto perchè ancora adesso i chirurghi non sanno bene se siano da mettere in conto degli effetti collaterali.

La situazione è però precipitata nelle ultime ore, quando lui è stato costretto a chiamare l’ambulanza per un malessere non del tutto precisato. L’ex “tentatore” ha ripreso tutto con il cellulare, altra mossa che ha fatto non poco discutere, compreso il momento in cui lui riferiva agli infermieri di non riuscire a vedere bene, per questo si è subito pensato ad alcune complicanze post intervento.

Francesco Chiofalo non è stato ricoverato, per questo ha scelto di mettere a tacere le voci e di chiarire personalmente cosa sia accaduto: “Nella clip ero al pronto soccorso – ha spiegato a ‘Mattino 4’ –. Il mio ricovero è avvenuto per un attacco epilettico perché in passato ho avuto un intervento per levare un tumore e si è creata una camera d’aria e poi ho scoperto di soffrire di epilessia. Nell’attacco epilettico uno ribalta gli occhi e per questo non vedevo bene. Ho ribaltato gli occhi e ho avuto dei momenti di buio. La cecità momentanea è dovuta anche all’intervento agli occhi mi è stato detto. Io non ho incentivato nessun follower a fare questa operazione. Infatti non ho fatto pubblicità alla clinica o al dottore. Anzi, voglio dire che è un intervento serio, comunque vi mettete le mani negli occhi, è una roba nuova, che non si può sapere da qui al futuro cosa può succedere”.

Almeno per ora il 35enne sembra stare meglio, per questo ha avuto modo di riflettere anche su quanto successo, ora ha un pensiero differente in merito alla possibilità di finire sotto i ferri: “Non fate questi interventi con leggerezza – ha continuato -. Io non ho pensato ai rischi e ho agito per me, ma non voglio essere un esempio per nessuno. Io già volevo operarmi anni fa, in Egitto dieti un anticipo di 5mila euro e poi li persi perché cambiai idea. All’epoca l’Unione Europea lo vietava e lo considerava pericolosissimo e questo mi spaventò. Adesso l’ho fatto perché le nostre istituzioni hanno sbloccato l’operazione e l’ho effettuato qui da noi nel nostro paese. Però vi chiedo di non giudicare le persone dal loro aspetto“.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria