14 Gennaio 2016 |

Piante resistenti al buio, le più adatte per la tua casa

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Piante resistenti al buio, ecco le più adatte per la tua casa, quelle in grado di prosperare anche in situazioni di scarsa illuminazione. Esistono degli esemplari che non necessitano di tanta luce, come alcune piante da appartamento che possono migliorare l’aspetto di molti ambienti e donare quel tocco in più.

Se amate la natura ed il verde anche in casa ma non tutte le vostre stanze vantano un’ottima illuminazione, ci sono alcune piante che potete curare con tranquillità. In natura la maggior parte della vegetazione ha bisogno di luce, necessaria per la sopravvivenza. Grazie alla luce, infatti, compiono il processo di fotosintesi clorofilliana, ovvero il processo chimico attraverso il quale le piante ricavano le molecole organiche necessarie per vivere. Non esistono piante in grado di sopravvivere al buio completo o prevalente. Il fabbisogno di luce varia quindi in base alla specie, ma fortunatamente possiamo arredare un angolo spoglio e poco luminoso della nostra abitazione con piante che si rivelano ottimali per l’occorrenza.

Tra quelle più resistenti a situazioni di scarsa illuminazione c’è l’Hedera Helix, fa parte della famiglia delle Araliacee ed è una pianta da appartamento altamente decorativa e dal colore verde intenso. L’Edera cresce su alberi, rocce e pareti senza bisogno di molta luce, pur amando i terreni umidi. Originario delle zone tropicali del globo, anche il Filodendro ha bisogno di molta acqua, soprattutto d’estate, ma non di molta luce solare. Nasce in America ed è perfetto per gli appartamenti, ma non sopporta fonti di calore dirette come fornelli, stufe e camini. Si può coltivare come rampicante. Bellissima è anche la Zamia, tra le piante da appartamento più resistenti per la coltivazione in casa e con poca luce. Proveniente dalla Tanzania, in realtà questa pianta può vivere bene anche in piena luce ed offre uno spettacolo meraviglioso con i suoi fiori, simili alle calle.

Un evergreen, invece, è il Ficus Benjamin, una pianta dal ricco fogliame verde. La sua coltivazione prevede un ampio vaso, che sia bucherellato sul fondo per poter offrire un buon drenaggio tramite l’utilizzo di cocci o argilla espansa. Anche questa pianta sopporta la scarsità di luce. Tra le piante più resistenti persino al buio totale, c’è l’Aspidistra, che non solo è molto forte, ma produce anche dei bellissimi fiori rossi. Chi ama un ambiente esotico potrà scegliere di prendere la Chamaedorea, che ricorda un po’ le classiche palme, ma è decisamente più piccola e, a differenza delle altre, può essere coltivata in un ambiente domestico. Ama la poca luce, ma ha bisogno di un terreno che sia molto fertile e di ambienti arieggiati.

Vediamo nella fotogallery le piante resistenti al buio!