Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

5 cose da sapere sulla notte degli Oscar 2017

Società - 16 febbraio 2017

Ecco 5 cose da sapere sulla notte degli Oscar 2017, tra nomination, curiosità e informazioni utili per godersi al meglio la magia di una notte così importante per il cinema e per le star di Hollywood.

La notte degli Oscar 2017 è vicina: domenica 26 febbraio finalmente scopriremo chi saranno i vincitori delle numerose candidature in gara.

Tutti gli anni questa notte è magica e, per quanto si ripeta simile ciclicamente, ogni volta ha quel quid in più che la rende ancora più speciale. Quali saranno i punti di forza di questa edizione e cosa dobbiamo aspettarci? Ecco 5 cose da sapere sulla notte degli Oscar 2017 per arrivare preparatissime al grande evento!

Jimmy Kimmel sarà il presentatore degli Oscar 2017

Jimmy Kimmel presenterà gli Oscar 2017 e, per la prima volta nella sua vita, vivrà l’occasione di presentare un evento così importante presso il Dolby Theatre di Los Angeles. Ma chi è Kimmy Kimmel? È un conduttore televisivo, comico, produttore televisivo e doppiatore statunitense, noto soprattutto per la conduzione del talk-show Jimmy Kimmel Live!.

La La Land ha eguagliato Titanic con 14 candidature

ll film diretto da Damian Chazelle, La La Land, è candidato a 14 Oscar, eguagliando il record ottenuto da Titanic ed Eva contro Eva. Tra le candidatura spiccano anche quelle più celebri come Miglior film, Miglior attore protagonista per Ryan Gosling e Miglior attrice protagonista per Emma Stone, ma è interessante considerare che il film ha preso una nomination per ogni categoria importante e due per una stessa categoria, quella di Miglior canzone. Il film ha già sbancato la cerimonia dei Golden Globes, aggiudicandosi sette premi.

La rivincita degli attori neri

Dopo la polemica del 2015 e del 2016 sugli “Oscar bianchi”, che hanno visto premiati solo attori e attrici bianche come protagonisti o non protagonisti, il 2017 sarà l’anno della rivincità degli attori neri con sei nominati che, nella categoria Miglior attrice non protagonista, arrivano a superare la rappresentanza bianca, ferma a due candidature contro tre. Tra gli attori di colore candidati troviamo Mahershala Ali nominato come Miglior attore non protagonista e Naomie Harris come Migliore attrice non protagonista per Moonlight, Viola Davis nominata come Migliore attrice non protagonista, Denzel Washington come Miglior attore protagonista per il film Barriere e Octavia Spencer in corsa come Migliore attrice non protagonista per Il diritto di contare.

Ci sono italiani candidati!

La bella notizia è che Fuocoammare di Gianfranco Rosi è tra i nominati agli Oscar 2017 per la categoria Miglior documentario, mentre spiccano i nomi di altri due italiani tra i candidati per il Miglior trucco e acconciatura: Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregoriani, che hanno già lavorato nel film Suicide Squad.

Le grandi delusioni

Ci sono state anche alcune delusioni, per scarso numero o assenza di candidature. L’assenza che ha fatto più specie è quella di Amy Adams, protagonista del film Arrival che, con la nomination di quest’anno avrebbe potuto ottenere la sua sesta candidatura. Tra gli assenti spicca anche Tom Hanks, protagonista del film di Clint Eastwood Sully, che ha avuto una sola nomination per il Miglior montaggio sonoro. Anche Silence di Martin Scorsese si è ritrovato con una sola nomination per la Miglior fotografia.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA