Poesie di Natale per Bambini facili da recitare

Mamma - 10 dicembre 2009 Vedi anche: Natale bambini, Ninna Nanna, Poesie di Natale per bambini

Ecco una raccolta di poesie di Natale per bambini, di argomento religioso e non, alcune più brevi per i più piccolini, altre più complesse, tutte in rima e allegre, per arricchire il vostro magico Natale!

Gesù Bambino é nato

Gesù bambino é nato,
gli angeli dal cielo l’han portato
nella povera capanna
tra le braccia della mamma.
Bello, biondo e ricciolino,
benedice ogni bambino,
ed ascolta con amore
la preghiera del suo cuore.

La buona novella

Ascoltate la novella
che portiamo a tutto il mondo:
é di tutte la più bella,
é fiorita dal profondo.
Nella stalla, ecco, ora é nato
un dolcissimo bambino.
La Madonna l’ha posato
sulla paglia: poverino!
Ma dal misero giaciglio
già la luce si diffonde,
già sorride il divin Figlio
ed il cielo gli risponde.
Quel sorriso benedetto
porti gioia ad ogni tetto!
G. Fanciulli
(da tuttoscuola.altervista.org)

Gesù Bambino

Gesù Bambino
dolce e piccino
mettimi un fiore sul cuoricino,
un fiore azzurro della bontà
e benedici mamma e papà.

A Babbo Natale

Babbo Natale, che scendi sul tetto,
nella mia lettera oggi ti ho scritto
che un bel regalo é un mio diritto.
Un gioco magico che mi diverta,
che ogni giorno sia una scoperta.
Voglio trascorrere in sua compagnia
tante giornate in allegria.
Ridere, correre, poter giocare
e se son stanco, poi chiacchierare…
Ma se ci penso per questo non c’é
meglio di un bimbo come me…
Babbo Natale sai che ti dico?
Io per regalo voglio un amico!

A Babbo Natale

Un solo grande dono
ti chiedo per le feste
e se tu sarai buono
io non sarà una peste.
Vorrei che regalassi
a tutta la famiglia
un cesto di salute
per stare a meraviglia.
E se tra doni e pensieri
ti resta un pacchettino
lo accetto volentieri…
…lo sai, sono un bambino!

Arriva Babbo Natale

Il Natale, che allegria!
é la festa
più bella che ci sia.
Babbo Natale,
con la sua slitta di cartapesta,
accanto ad ogni porta
un regalino lascerà,
per la gioia
del bambino che lo riceverà.
Per i più grandi
nel suo sacco metterà
tanta gioia, amore
e un po’ di bontà;
per mamma e papà:
salute, pace e felicità.

Babbo Natale

Scende la neve, fiocca, fiocca.
La mezzanotte lenta rintocca.
Rintocca sà lenta, eppure lieta:
ed ecco che giunge puntuale
splendente la stalla cometa
e con lei il buon Babbo Natale.
Il sacco che ha in spalla é ricolmo
di tanti magnifici doni
per tutti i bambini del mondo
che siano davvero stati buoni.
Scende la neve, fiocca, fiocca.
La mezzanotte lenta rintocca.
E mentre ognuno dorme sereno
sognando l’allegro domani
il vecchio il suo sacco strapieno
or svuota con abili mani.
Birilli, palloni, fantocci
faranno felici i bambini
e i babbi e le mamme commossi
gioiranno coi loro piccini.
Scende la neve, fiocca, fiocca.
La mezzanotte lenta rintocca.

Dolce é Natale

Dolce é Natale,
dolce é Gesù,
dolce é la neve che scende giù.
Dolce é la mamma ed il papà
e tutti quelli che sono qua.
Oggi é Natale e siam tutti contenti,
auguri e bacetti a tutti i presenti.

La notte di Natale

La notte di Natale
é festa anche nel bosco
la voglio festeggiare
con quelli che conosco.
Animali ed uccellini
fanno un grande girotondo
per dire pace e gioia
ai bambini di tutto il mondo!

Le renne di Babbo Natale

Non solo fanno la slitta volare
e in ciel galoppano senza cadere
Ogni renna ha il suo compito speciale
per saper dove i doni portare
“Cometa” chiede a ciascuna stella
Dové questa casa o dové quella.
“Fulmine” guarda di qui e di là
Per sapere se la neve verrà.
“Donnola” segue del vento la scia
Schivando le nubi che sbarran la via.
“Freccia” controlla il tempo scrupoloso
Ogni secondo che fugge é prezioso.
“Ballerina” tiene il passo cadenzato
Per far che ogni ritardo sia recuperato.
“Saltarello” deve scalpitare
Per dare il segnale di ripartire.
“Donato” é poi la renna postino
Porta le lettere dogni bambino.
“Cupido”, quello dal cuore doro
Sorveglia ogni dono come un tesoro.
Quando vedete le renne volare
Babbo Natale sta per arrivare!

Buon Anno!

Ciuffi di stelle si danno la mano,
girano in tondo, cantano piano,
spargono briciole d’oro e d’argento
e auguri di un anno col cuore contento!

Articolo scritto da: Cosetta Matteoni

CONDIVIDI

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

COMMENTA