Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Giardinaggio estivo: come coltivare le piante aromatiche

Hobby e Casa - 13 luglio 2010

Anche se non avete il pollice verde almeno in estate non potete rinunciare a dedicare un po' del vostro tempo libero all'hobby del giardinaggio.

Questa infatti è la stagione giusta non soltanto per abbellire i giardini ed i terrazzi di fiori colorati e profumati ma anche per coltivare ortaggi e verdure.
Se non disponete di tanto spazio all’aperto sappiate che esistono degli ottimi sistemi per ricreare un orto sul terrazzo: utilizzando i vasi giusti e con qualche stratagemma anche il balcone può essere il luogo ideale per coltivare un piccolo orticello. Tuttavia se lo spazio è proprio ridotto o la vostra passione per la coltivazione è davvero minima, almeno non rinunciate alla possibilità di coltivare delle piante aromatiche in vaso.

Espositore per piante in legno

Scopri su Amazon

Tutto sulle piante aromatiche

7.90 € 6.72 €Sconto del 15%

Scopri su Amazon

6 piante aromatiche in vaso

26.90 €

Scopri su Amazon

Le piante aromatiche hanno bisogno di pochissimo spazio, bastano dei piccoli vasetti, e sono utilissime in cucina soprattutto per le vostre ricette estive. Come fare a meno di basilico ed erba cipollina per un leggero piatto di pasta al pomodoro? E come rinunciare all’origano su una fresca insalata di pomodori? E vogliamo parlare di rosmarino, timo e maggiorana indispensabili per insaporire le vostre grigliate estive? La scelta delle piante aromatiche da coltivare sul balcone dipende principalmente dai vostri gusti.

Ecco allora qualche utile consiglio per coltivare con facilità le più comuni piante aromatiche estive che potrete raccogliere, essiccare e utilizzare in cucina tutto l’anno!

Come coltivare il basilico:
le piantine di basilico hanno bisogno di sole ma non troppo. Piantatele in vasi leggeri da spostare con facilità in un luogo protetto in caso di maltempo. Non annaffiatele troppo ma assicuratevi che il terreno sia sempre fresco e ben drenato. Raccogliete le foglie preferibilmente al mattino presto e tagliate i gambi con i fiori, qualora crescano. Se non le consumate subito le foglie di basilico possono essere essiccate e conservate in vasetti di vetro oppure lavate, tritate e surgelate per averle subito pronte all’uso in ogni stagione.

Come coltivare il rosmarino:
il rosmarino è una pianta molto resistente ed abituata ai climi caldi. Potete piantarla direttamente in terra oppure in vaso in un luogo soleggiato. È resistente anche in inverno purché abbiate l’accortezza di proteggerla in un luogo riparato dal vento ed eventualmente dalla neve. I rametti di rosmarino possono essere conservati alcuni giorni dopo il taglio in un vasetto d’acqua oppure possono essere raccolti a fine estate, fatti essiccare in un luogo caldo ed arieggiato e conservati secchi per tutto l’anno.

Come coltivare il prezzemolo:
coltivate le piantine di prezzemolo in vasi di terracotta per permettere al terreno di rimanere umido senza fare ristagni d’acqua. Annaffiatele tutti i giorni e posizionatele in una posizione di mezz’ombra. Le foglie ed i rametti di prezzemolo si raccolgono dalla primavera all’autunno e possono essere usati anche essiccati oppure tritati e congelati.

Come coltivare l’origano:
l’origano può essere coltivato in vaso se posto in una posizione calda e soleggiata, va bagnato poco ma spesso per evitare che la pianta si secchi. Le foglie dell’origano si raccolgono in ogni stagione ma se volete conservarle essiccate è meglio raccoglierle prima della fioritura.

Come coltivare l’erba cipollina:
l’erba cipollina può essere coltivata senza problemi in vaso in posizione di sole o mezz’ombra. Il terreno deve essere sempre mantenuto umido e va concimato una volta al mese. Le foglie dell’erba cipollina possono essere conservate surgelate o essiccate, in questo caso potete reidratarle bagnandole con del succo di limone.

 

Articolo scritto da: Laura Citterio

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA