Cattivo odore negli armadi: trucchi casalinghi

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • Che accadrebbe se trovassimo cattivo odore se non muffa all’interno dei nostri armadi? In quest’ultimo periodo uno dei primi pensieri è quello di riprendere in mano i nostri maglioni preferiti e riporre tutti i vestiti leggeri
  • La muffa negli armadi e nei cassetti, così come in tutti i mobili della casa si forma quando questi sono posti in ambienti umidi della casa.
  • Rimedi casalinghi contro il cattivo odore e la muffa dentro l’armadio

SOS cambio stagione. Che accadrebbe se trovassimo cattivo odore se non muffa all’interno dei nostri armadi? In quest’ultimo periodo uno dei primi pensieri è quello di riprendere in mano i nostri maglioni preferiti e riporre tutti i vestiti leggeri. Ma potremmo imbatterci in una bruttissima sorpresa. Non c’è nulla di più irritante di quella di avvertire un forte odore di muffa quando si apre l’armadio, i cassetti o qualsiasi altro mobile. Per non parlare dei vestiti all’interno che si impregnano di questo odore sgradevole. Come fare per combattere contro il cattivo odore? Ecco una guida per sconfiggerlo!

Muffa negli armadi: come sconfiggerla

La muffa negli armadi e nei cassetti, così come in tutti i mobili della casa si forma quando questi sono posti in ambienti umidi della casa. Questa umidità crea la muffa nei mobili e lo sgradevole odore che ne deriva. Per questo il problema andrebbe risolto a monte, ovvero si dovrebbe in primis eliminare l’umidità in casa.

Teniamo a precisare che i rimedi che stiamo per proporvi sono dei palliativi che durano per un certo periodo di tempo se non si risolve in primis il problema della formazione di umidità nella propria casa.

Come prevenire la formazione di muffa

Per prevenire la formazione della muffa nei mobili, questi andrebbero arieggiati periodicamente. Aprite spesso armadi e cassetti e lasciate circolare l’aria, gioverà ai vostri vestiti e oggetti. Con questo ricambio d’aria garantirete una vita più lunga ai vostri vestiti e potrete indossarli senza timore.

Muffa: l’aceto è il primo rimedio

Studi hanno dimostrato che l’aceto bianco riesce a uccidere l’82 per cento delle spore di muffa, così come batteri e altri microrganismi. L’aceto può essere un ottimo rimedio naturale per prevenire l’insorgenza di muffa: basta spruzzarlo sulle aree a rischio e lasciarlo evaporare. Non solo disinfetterà il vostro armadio, ma eviterà che la muffa possa ripresentarsi nuovamente!

Carta di giornale: perfetta per assorbire la muffa

Questo particolare tipo di carta riciclata, parliamo dei quotidiani in vendita nelle edicole, è particolarmente adatto per assorbire la muffa e il suo odore sgradevole. Inoltre evita la formazione delle spore. Ricoprite l’interno del vostro armadio e dei vostri cassetti con fogli di giornale. Rimuoveteli dopo 2 o 3 giorni e lavate tutto con acqua e candeggina. Gli odori sgradevoli scompariranno per un bel po’ di tempo.

Muffa: il caffè assorbe i cattivi odori

Fondi di caffè. Anche il caffè è adatto per assorbire i cattivi odori. Posizionate alcune ciotole con fondi di caffè alla base del vostro armadio e nei cassetti. Sostituitele ogni 2 o 3 giorni fino a quando l’odore di muffa non scompare definitivamente.

Bicarbonato di sodio o aceto bianco

E’ possibile preparare un composto con acqua e bicarbonato o acqua e aceto bianco. Entrambi questi ingredienti sono una manna dal cielo contro la formazione della muffa. Strofinate un panno imbevuto con tali sostanze all’interno dei vostri mobili e il gioco è fatto. Se volete aggiungete al composto qualche goccia di oli essenziali a vostro piacimento per donare ai vostri mobili l’odore che preferite.

Odore di umido nei cassetti: deumidificatore

L’umidità può essere combattuta da un abile strumento. Un piccolo deumidificatore fai da te può essere la soluzione giusta. Seguendo le istruzioni indicate nell’articolo Deumidificatore fai da te, potete realizzare un piccolo dispositivo che cattura passivamente l’umidità dei vostri armadi e cassetti.

Per eliminare l’umidità dai cassetti che causa il cattivo odore, potete sfruttare sostanze come il silica gel o particolari sali come il cloruro di calcio che catturano le molecole di acqua (umidità) concentrate nel cassetto. Questi materiali cono molto economici, quindi non richiedono un grosso impegno economico da parte vostra.

Succo di limone per il cattivo odore

Se il cattivo odore è leggero, potete usare il succo di limone: l’acido citrico contenuto nel limone è ottimo per eliminare i cattivi odori. Prendete un flacone spray e riempitelo con succo di limone. Irrorate il succo di limone nei cassetti da trattare e lasciateli asciugare all’aria aperta, in una zona ben ventilata. Se non riuscite a smontare i cassetti, vi basterà tenerli aperti contestualmente all’apertura delle finestre per garantire un buon ricambio d’aria.

Fragranze contro il cattivo odore

Le fragranze sono delle alleate contro il cattivo odore. La scelta è vastissima, tutto in base ai tuoi gusti. Che sia il profumo per ambiente alla vaniglia con effetto caldo e avvolgente, il profumo ambiente al bergamotto per un boost fresco e floreale, il profumo ambiente alla cannella per quel tocco invernale che sa di festa, il profumo per ambiente al pepe nero per un effetto speziato e sofisticato, il profumo ambiente alla lavanda per un pizzico rilassante e meditativo, il profumo ambiente al sandalo per dare una nota più esotica e mistica alla casa.

Il profumo ambiente alla brezza marina

Per le più nostalgiche c’è il profumo ambiente alla brezza marina per sentirsi sempre in vacanza e il profumo ambiente all’eucalipto con un carattere purificante e balsamico – solo per fare qualche esempio.

Profumi ambiente elettrici

Un’alternativa sono i comodissimi profumi ambiente elettrici, da attaccare alla presa e regolare per decidere ogni quanto emetteranno profumo. Perfetti da lasciare in qualsiasi ambiente e non pensarci più per un po’, trasformano l’aria in ogni ambiente. Il profumo ambiente di Yankee Candle è il top dei top grazie all’intensità regolabile e alla deliziosa – ma delicata ed elegantissima – fragranza di rose fresche e appena recise. Un brand che è una certezza, un diffusore con ricarica dalla durata assicurata di 40 giorni e un profumo delizioso che resiste. Di qualsiasi fragranza, si può accontentare tutti. Il sogno di tutti!