09 Marzo 2020 |

Sieri Viso | Vitamine A – C – E | Benefici per la Pelle

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Foto di XX115.it

Vitamine della Bellezza

Le vitamine A, C, E sono universalmente note come le “vitamine della bellezza“.

A differenza di altri ingredienti cosmetici più blasonati (vedi l’esempio del collagene), che espletano soltanto un’azione idratante di superficie, le vitamine della bellezza vengono assorbite dalla pelle, esercitando i loro effetti in profondità.

In questo modo, le vitamine A, C, E agiscono direttamente sui centri metabolici della pelle, sostenendoli o addirittura “riprogrammandoli”. Il risultato è un aumento della sintesi di nuove cellule ed elementi strutturali, come collagene, elastina e acido ialuronico.

No. Non si tratta della solita “fuffa” per promuovere sieri viso e creme antirughe, ma di un’efficacia scientificamente dimostrata da molti anni. Senza annoiarvi troppo, vediamo quindi di analizzare cosa dicono gli studi.

Benefici e Proprietà

Benefici della Vitamina A

La vitamina A applicata sulla pelle ha dimostrato di mettere in atto una vera e propria  riprogrammazione cellulare.

Attraverso azioni di derepressione e repressione genica, questa vitamina è in grado di riportare le cellule cutanee in una fase vitale propria dell’organismo giovane.

Attiva ad esempio l’espressione di cheratine normalmente assenti nell’epidermide adulta. Inoltre, il retinolo è in grado di aumentare la sintesi di collagene ed elastina, e si è dimostrato efficace nel riparare i danni del foto-invecchiamento 12

È stato ad esempio dimostrato 3 che una lozione a uso topico al retinolo allo 0,4% fino a 3 volte a settimana per 24 settimane, può significativamente migliorare le rughe sottili associate all’invecchiamento naturale, aumentando anche la sintesi di componenti della matrice extracellulare dermica, come il collagene di tipo I e i glicosaminoglicani (noti per trattenere una notevole quantità di acqua).

Risultati, questi, peraltro confermati da altri studi che hanno evidenziato effetti positivi in termini di riduzione della rugosità (come le zampe di gallina, ma anche le rughe più profonde), ispessimento dell’epidermide e aumento dell’espressione di acido ialuronico e collagene 4567.

Benefici della Vitamina C

Vitamina antiossidante per eccellenza, la C ha un’azione che va ben oltre il “semplice” ruolo radical-scavenger.

Grazie alle proprietà cosmeceutiche di questa vitamina, i sieri viso alla vitamina C possono contribuire a:

  • Proteggere la pelle dal foto-invecchiamento (indotto dall’eccessiva esposizione ai raggi solari);
  • Promuovere la sintesi di collagene;
  • Schiarire le iperpigmentazioni localizzate (come melasma, efelidi ecc.);
  • Migliorare l’idratazione cutanea;
  • Produrre un’azione antinfiammatoria, utile ad esempio nella riduzione dell’eritema provocato da trattamenti laser, o nel miglioramento dell’acne e delle cicatrici da acne

Numerosi studi confermano l’efficacia dei sieri antirughe alla vitamina C nel promuovere la bellezza della pelle, in modo particolare di quella foto-danneggiata 891011.

Benefici della Vitamina E

La vitamina E ha un’attività antiossidante sinergica e complementare a quella della vitamina C.

Con la sua azione, protegge la cute dall’azione dei raggi solari UVA e UVB.

Inoltre, la vitamina E ha una profonda azione emolliente, grazie alla quale riduce l’evaporazione di acqua dalla pelle aumentando l’idratazione cutanea, e lenitiva/antinfiammatoria nei confronti di arrossamenti e irritazioni superficiali.

  • Inibisce il danno ossidativo
  • Limita la risposta infiammatoria
  • Promuove i meccanismi di riparazione cellulare
  • Riduce l’attività delle collagenasi, enzimi che attaccano il collagene distruggendolo

Luci e Ombre

Dopo aver analizzato i benefici delle vitamine della bellezza, è giunto il momento di descriverne anche i limiti e i potenziali effetti collaterali.

Sensibilità all’Ossidazione

Innanzitutto, le tre vitamine della bellezza sono accomunate dall’elevata instabilità a luce e ossigeno. In pratica, se utilizzate in forma libera e biologicamente attiva, si degradano rapidamente facendo perdere al siero la propria efficacia.

Un classico esempio è dato dalla vitamina C, che appena posta in acqua produce una soluzione limpida di colore paglierino. Dopo poche ore, tuttavia, la soluzione si colora di marrone sempre più scuro, segno dell’ossidazione della vitamina in acido deidroascorbico.

Questa delicatezza ha reso necessario lo sviluppo di strategie apposite per rendere le vitamine della bellezza utilizzabili in ambito dermatologico. In pratica, si va a modificare la struttura della vitamina, mascherando l’idrossile (porzione reattiva della vitamina) con un’adiuvante.

Si ottiene così un estere vitaminico, che a seconda dei casi – oltre a rendere la vitamina più resistente all’ossidazione – può anche modificarne il grado di lipofilia o idrosolubilità secondo le esigenze del formulatore.

La cosa importante da ricordare è che questi derivati, essendo stabilizzati per mascheramento della funzionalità ossidabile, non sono attivi (di fatto sono delle provitamine) e necessitano pertanto di attivazione in vivo ad opera di enzimi presenti nella pelle integra.

In generale, quindi, gli esteri vitaminici si conservano più a lungo ma pagano questa caratteristica con una minore attività biologica rispetto alle vitamine pure.

Concentrazioni Elevate

Per produrre benefici significativi, le vitamine della bellezza – soprattutto la C e la E – devono essere presenti nel cosmetico in concentrazioni elevate.

Tali concentrazioni non vengono normalmente raggiunte nelle creme antirughe (a causa della loro ricca formulazione), ma sono prerogativa dei sieri, che in genere hanno una formula più semplice, con pochi ingredienti attivi ad alta concentrazione.

Per la vitamina C, ad esempio, servono concentrazioni di almeno il 3% 12, ma in genere si utilizzano concentrazioni superiori, dal 5% al 10%.

Anche se non è raro imbattersi in sieri che dichiarano concentrazioni di vitamina C superiori al 10%, bisogna considerare che spesso tale percentuale non si riferisce alla vitamina C pura, ma al suo estere usato nella formula.

Poiché un estere è formato dalla vitamina C complessata ad un’altra sostanza, la percentuale di vitamina C pura sarà inferiore (a volte di gran lunga inferiore) rispetto a quanto dichiarato.

Potenziale Irritante

Un altro limite delle vitamine della bellezza riguarda il loro potenziale irritativo, soprattutto per quanto riguarda le vitamine C ed A.

Per la prima, l’irritazione è data soprattutto dalla necessità di utilizzare formulazioni a pH acido o con solventi potenzialmente irritanti, in modo da garantire la stabilità della vitamina.

Per la vitamina A, invece, è ben noto il potenziale irritante dell’acido retinoico (che non si può usare direttamente nei cosmetici, ma che viene prodotto per conversione enzimatica di altre forme di vitamine A presenti nel siero).

Queste manifestazioni sono in realtà l’indicatore biologico dell’effettiva attività rigeneratrice della vitamina A e regrediscono completamente man mano che la cute si adatta agli effetti del siero antirughe.

Nella maggior parte dei casi, l’entità degli effetti indesiderati delle vitamine A e C risulta comunque lieve e non pregiudica il proseguimento del trattamento.

Siero Viso X115® ACE

La Rivoluzione delle Vitamine per la Pelle

X115® ACE è un innovativo siero viso a base di complessi vitaminici A | C | E monoconcentrati, a utilizzo ciclico.

Adatto a tutti i tipi di pelle. X115® ACE è stato formulato per combattere i segni del temporinnovandoristrutturando e proteggendo la pelle attraverso complessi vitaminici puri a elevata concentrazione.

X115® ACE si presenta in un raffinato cofanetto, contenente:

  • 5 flaconcini monodose di Siero – Complesso vitaminico A
  • 5 flaconcini monodose di Siero – Complesso vitaminico C
  • 5 flaconcini monodose di Siero – Complesso vitaminico E

Ogni siero è contenuto in flaconcini monodose bifasici, che contengono:

  • nel loro tappo serbatoio una polvere vitaminica a elevata concentrazione (vitamina pura, in forma anidra);
  • nell’ampolla sottostante un’emulsione fluida veicolante/illuminante, con olio di mandorle dolci, esteri vitaminici liposolubili e complessi illuminanti (polvere di perla e diamante).

Questi ingredienti vengono quindi separati per essere miscelati al momento dell’applicazione.

In questo modo, è possibile utilizzare le vitamine della bellezza nel loro stato più puro, beneficiando di un trattamento ai massimi livelli.

Come si usa e posologia

La mono-concentrazione in 3 formule distinte a utilizzo ciclico permette di:

  • garantire in ogni siero il raggiungimento delle concentrazioni necessarie per produrre un beneficio estetico concreto e apprezzabile già dopo pochi giorni;
  • sfruttare in maniera sinergica e complementare le proprietà delle tre vitamine A | C | E

I flaconcini non vanno applicati sovrapposti l’uno all’altro nello stesso giorno, ma in modo alternato iniziando da A.

Il contenuto di ciascun flaconcino, quindi, va distribuito in due applicazioni quotidiane: mattino e sera. Per fare un esempio: 1° giorno A, il giorno dopo C e il giorno successivo E. Una volta completato il ciclo, questo va ripetuto fino al completamento dei flaconcini.

Per la routine di mantenimento, ogni flaconcino va distribuito in 2 giorni, sempre in maniera alternata: A giorno 1 e 2, C giorno 3 e 4, E giorno 5 e 6.

Il siero va applicato subito dopo aver accuratamente deterso la pelle su viso, collo e décolleté. Una volta aperto, il flaconcino dev’essere richiuso e conservato in un luogo fresco oppure in frigo e va impiegato entro le successive 48-72 ore.

Il flaconcino va aperto in questo modo:

  • Si avvita il tappo in senso orario fino in fondo, affinché la ghiera si rompa e le vitamine racchiuse al suo interno scendano nel flaconcino.
  • Si agita energicamente per qualche secondo.
  • Si svita il tappo in senso antiorario.
  • Applicare il beccuccio dosatore in dotazione per l’applicazione.

Gli ingredienti attivi

Flaconcini A: Vitamina A Pura (Retinolo) 1,5%, Olio di Mandorle Dolci, Complesso Vitaminico A: Retinyl Palmitate, Estratto di Carota e Polipeptidi. Complesso Illuminante: Polvere di Diamante, Polymethyl methacrylate. Complesso Idratante: Glicerina, Sorbitolo.

Flaconcini C: Vitamina C Pura (Acido Ascorbico) 0,5%, Olio di Mandorle Dolci con Esteri della Vitamina C Stabilizzati: Ascorbyl Tetraisopalmitate 4%. Complesso Idratante: Glicerina, Sorbitolo. Complesso Illuminante: Polymethyl methacrylate.

Flaconcini E: Vitamina E Pura (Tocoferolo) 5%, Vitamina PP, Olio di Mandorle Dolci. Complesso Illuminante: Polvere di Perla, Polymethyl methacrylate. Complesso Idratante: Glicerina, Sorbitolo.

Avvertenze

In soggetti con pelli sensibili il siero potrebbe causare un lieve arrossamento cutaneo locale e/o una sensazione di secchezza, ma si tratta di una reazione del tutto normale dovuta all’elevata concentrazione degli attivi vitaminici, ed è indicativa dell’effettiva attività cosmetica del siero.

L’arrossamento tende a regredire man mano che la cute si riequilibra. Se il rossore dovesse manifestarsi in maniera più marcata e fastidiosa tuttavia, si consiglia la sospensione del trattamento.


Per Maggiori Informazioni sul siero viso X115® ACE rimandiamo al sito ufficiale x115.it »