Lavoretti manuali per bambini: come modellare la pasta di sale

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Pesciolino con la pasta di sale

Se volete provare a far fruttare la passione dei bambini per l’arte di impiastricciarsi le mani potete provare a giocare con i vostri figli con la pasta di sale. Modellare la pasta di sale piace alle bambine ma anche ai maschietti ed è un passatempo adatto a tutte le stagioni perché con questa tecnica è possibile realizzare decorazioni e lavoretti per qualsiasi occasione. Ecco allora qualche utile informazione per chi è alle prime armi e vuole iniziare a creare con la pasta al sale.

La ricetta della pasta di sale

Fra i vantaggi della pasta di sale rispetto alle altre paste modellabili c’è il fatto che è davvero economica. Per realizzare la pasta di sale gli ingredienti che servono infatti sono soltanto farina, sale, colla ed acqua. Attenzione però a non sbagliare le quantità!


  • 1 bicchiere di farina

  • 1 bicchiere di sale fino macinato per evitare la formazione di grumi

  • mezzo bicchiere di acqua del rubinetto

  • 1 cucchiaio di colla vinilica per rendere la pasta più elastica

Prima di tutto miscelate la farina ed il sale, poi unite la colla ed infine aggiungete l’acqua molto lentamente continuando a mescolare gli ingredienti della pasta di sale con le mani o con un cucchiaio di legno. La pasta deve essere lavorata a lungo (per almeno venti minuti) prima di essere usata per iniziare a modellare.

La colorazione della pasta di sale può avvenire nella fase di preparazione dell’impasto oppure dopo l’asciugatura. Noi vi consigliamo la prima soluzione perché garantisce una colorazione più omogenea. È perfetto usare dei coloranti naturali come zafferano, caffè o peperoncino che possono essere mischiati in polvere all’impasto. In alternativa potete usare anche le care vecchie tempere che vanno aggiunte in piccole quantità alla pasta di sale e lavorate velocemente.

L’asciugatura della pasta di sale è forse il passaggio più critico di tutto il lavoro. A scelta potete decidere di asciugare i vostri lavoretti in pasta di sale sia in un forno a basse temperature che all’aria. In entrambi i casi ci vorranno molte ore, a volte giorni interi a seconda della grandezza degli oggetti. È importantissimo però non avere fretta: non si possono accelerare troppo i tempi di asciugatura altrimenti la pasta si sgretolerà ed i vostri lavoretti potrebbero rompersi; dovete inoltre essere certe che gli oggetti siano perfettamente asciutti anche all’interno per evitare che la pasta diventi molle ed umida una volta tolta dal forno.

L’ultimo passaggio della lavorazione della pasta al sale è la verniciatura: per proteggere i vostri lavoretti in pasta di sale dall’umidità e farli durare a lungo nel tempo è indispensabile verniciarli con una vernice trasparente ed idrorepellente. Per facilitare il lavoro esistono anche vernici fissative spray facili e veloci da applicare.

Idee per lavoretti in pasta di sale
Questa è la teoria, ma che dire delle creazioni in pasta di sale che potete realizzare? I lavoretti per bambini con la pasta di sale sono davvero infiniti, l’unico limite è la vostra fantasia (e la manualità che però eserciterete nel tempo). Classici sono i cestini in pasta di sale, le decorazioni floreali o le bamboline che piaceranno tanto alle bambine. Con la pasta di sale potete anche modellare simpatici animaletti (che ne dite di creare un piccolo zoo nella cameretta dei vostri bambini?) o decorazioni da appendere alle pareti (ad esempio delle targhette con i nomi dei vostri figli da appendere sopra i lettini).

Infine questa tecnica può essere usata anche per modellare delle decorazioni in pasta di sale con cui impreziosire scatole, cornici di foto e persino bomboniere fai da te. Per altre idee date un’occhiata alla nostra fotogallery e ricordate: modellare la pasta di sale è un passatempo divertente per i bambini ma anche per i genitori!

Potrebbe interessarti anche